menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Sofia premia i volontari: ecco i "Gigli d'argento" del 2019

La Commissione ha scelto di premiare i volontari Romolo Collinelli, Quinto Casamenti e Mirko Olivetti

Come di consueto, durante l'ultimo Consiglio Comunale dell'anno a Santa Sofia, si è tenuta la cerimonia di consegna dei Gigli d'argento, la civica benemerenza istituita nel 2009 per ringraziare i cittadini che si dedicano ad attività di volontariato in ambito sociale e culturale. Da allora, di fianco al Comune c'è Assiprov nella consegna dei gigli e quest'anno, pur non potendo essere presente fisicamente, il presidente Leonardo Belli ha comunque voluto mandare i suoi saluti e i suoi complimenti ai premiati, ringraziandoli per il loro prezioso impegno.

La Commissione ha scelto di premiare i volontari Romolo Collinelli, Quinto Casamenti e Mirko Olivetti. "Vogliamo ringraziare, a nome di tutta la comunità di Santa Sofia,  i tre premiati per il loro operato silenzioso, non manifesto e disinteressato - afferma il sindaco Daniele Valbonesi -. L'altruismo, la solidarietà, la dedizione di alcuni sono le migliori cure all'individualismo dilagante e a quella cultura diffusa che vede nell'impegnarsi solo un'opportunità di realizzazione personale o peggio di competizione, un atteggiamento abbastanza diffuso oggi".

"Il volontariato ci insegna che sul piano etico e civile si possono generare azioni concrete e produrre comportamenti meritevoli di essere riconosciuti e seguiti - continua il primo cittadino -. L'Amministrazione comunale sostiene e continuerà a sostenere il volontariato in tutte le sue forme perché i valori che sono alla sua base sono volano di civiltà di ogni comunità".

La consegna del "Giglio" a Casamenti è avvenuta "per la grande disponibilità e l'impegno nel mondo del volontariato, distinguendosi per la sua opera silenziosa e utile e contribuendo a migliorare la vita dell'intera comunità"; a Collinelli "per le sue capacità che generosamente mette a disposizione degli altri, dimostrando grande dedizione ed impegno nei confronti, in particolare, della Comunità di Corniolo"; e a Olivetti "per il suo impegno costante e disinteressato a favore di numerose associazioni di volontariato del territorio, rappresentando un esempio da seguire per le nuove generazioni". 

"Le associazioni di volontariato sono linfa vitale per il paese, ogni anno fortunatamente ci viene segnalata una ampia rosa di nomi tra cui non è facile selezionare i cittadini a cui assegnare il Giglio - dice l'assessore alla Cultura Isabel Guidi riassumendo un pensiero condiviso da tutti i consiglieri -. È molto bello che a Santa Sofia possiamo contare su tanti volontari silenziosi di ogni età".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento