menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Sofia, smantellato il reparto covid nella casa di riposo. Ora è il tempo degli abbracci

Da venerdì sarà attiva infatti "la stanza degli abbracci"

Smantellato il reparto covid nella casa di riposo "San Vincenzo Dé Paoli", è il momento per gli ospiti di rivedere i propri cari. Da venerdì sarà attiva infatti "la stanza degli abbracci". "Una bella notizia che consentirà di avvicinare gli ospiti ai propri familiari e per la quale voglio pubblicamente ringraziare la Coop "il Cigno" e tutti coloro che se ne sono occupati", afferma il sindaco Daniele Valbonesi. Nel territorio comunale di Santa Sofia la situazione vede 13 positivi ("in buone condizioni di salute e in isolamento domiciliare") e 37 persone in isolamento domiciliare.

"Continuano a ridursi i numeri della diffusione del contagio - sottolinea il primo cittadino -. Rimane comunque evidente che il virus continua ad essere tra noi. Fino a quando la campagna di vaccinazione, prevista da gennaio, non sarà ampiamente diffusa, dovremo convivere con il covid-19. Non possiamo ripetere gli errori del passato e "subire" una terza ondata. Non abbiamo alternative: dobbiamo essere scrupolosi nel rispettare le regole, indossare la mascherina, mantenere il distanziamento, igienizzarsi spesso le mani ed evitare spostamenti ed attività non necessarie. Sono sicuro che ne usciremo, ma è importante il contributo di tutti".

In vista del weekend, annuncia il sindaco, "a seguito di precedenti accordi e di quanto accaduto domenica scorsa sarà rafforzato il numero di forze in campo per il controllo della viabilità e gli assembramenti nel prossimo fine settimana. Questo avverrà nella zona di Campigna ma anche nel resto del comune di Santa Sofia. Ringrazio a proposito il prefetto Antonio Corona, il comando provinciale dei Carabinieri, la Polizia Municipale e Provinciale e il Parco Nazionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento