menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Sofia, tradizione di Natale: consegnati i gigli d'argento

I gigli, infatti, come ha ricordato il Sindaco Foietta, sono un simbolico riconoscimento per i concittadini che hanno dedicato tempo e passione alle attività di volontariato, uno dei punti di forza della comunità di Santa Sofia

Come da tradizione, a Santa Sofia il Consiglio Comunale che precede le festività natalizie vede un piccolo momento di festa con la consegna dei Gigli d’Argento, le civiche benemerenze istituite dal Comune insieme ad Assiprov. Pur non potendo essere presente, il presidente Assiprov Gilberto Bagnoli ha voluto esprimere i suoi complimenti ai premiati, che si sono contraddistinti per la loro grande generosità nei confronti della comunità intera.
 
I gigli, infatti, come ha ricordato il Sindaco Foietta, sono un simbolico riconoscimento per i concittadini che hanno dedicato tempo e passione alle attività di volontariato, uno dei punti di forza della comunità di Santa Sofia. A ricevere il riconoscimento, che consiste in una pergamena e un giglio d’argento realizzato da Giovanna Bellini, sono stati Nicolina Fabbrica, Settimio Facciani e Mario Guidi.

Nicolina Fabbrica ha ricevuto il riconoscimento “Per la generosa disponibilità a favore dell’intera Comunità di Santa Sofia, in particolare all’interno dell’Auser locale, e per la sensibilità nei confronti degli altri, trasmettendo un messaggio di solidarietà, di rispetto per i più deboli e di dialogo generazionale.” Mario Guidi, invece, è stato premiato “Per l’impegno generoso e costante che da tempo dedica alla Casa di Riposo “S. Vincenzo de’ Paoli” di Santa Sofia, oggi ASP, a favore degli anziani e dell’intera comunità dell’Alta Valle del Bidente.”

Un premio alla memoria è quello destinato invece a Settimio Facciani, recentemente scomparso: per lui erano presenti la mogli e i figli, che hanno ricevuto la pergamena in memoria di Settimio “Per il suo disinteressato impegno a favore dell’intera Comunità di Santa Sofia ed in particolare all’interno del gruppo Alpini Alto Bidente, dimostrando una grande generosità nella costruzione del Memoriale della Rondinaia.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento