rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Sara Pedri, in tribunale parla l'ex primario che respinge al mittente le accuse di maltrattamenti

Si è svolta una nuova udienza in tribunale a Trento sul caso dei presunti maltrattamenti nel reparto di ginecologia dell'ospedale Santa Chiara di Trento, come è noto l'inchiesta è nata dopo la scomparsa della giovane dottoressa forlivese

Si è svolta una nuova udienza in tribunale a Trento sul caso dei presunti maltrattamenti nel reparto di ginecologia dell'ospedale Santa Chiara di Trento, come è noto l'inchiesta è nata dopo la scomparsa di Sara Pedri, la dottoressa 31enne forlivese di cui si sono perse le tracce dal 4 marzo 2021.

E' stato un interrogatorio fiume durato diverse ore quello dell'ex primario Saverio Tateo che ha provato a confutare e respingere al mittente tutte le accuse. L'ex primario di Ginecologia e Ostetricia del Santa Chiara di Trento, è stato sentito a porte chiuse nell'udienza preliminare del processo che lo vede accusato insieme alla sua assistente di allora, per presunti maltrattamenti del personale avvenuti nel suo reparto. 

Tra le presente vittime anche la ginecologa forlivese Sara Pedri, scomparsa il 4 marzo di tre anni fa. Nell'udienza Tateo ha negato ogni addebito e, riguardo a Sara Pedri, ha sottolineato di non aver avuto particolari sentori della situazione di disagio e difficoltà della ragazza, prima di una richiesta di malattia da parte della dottoressa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sara Pedri, in tribunale parla l'ex primario che respinge al mittente le accuse di maltrattamenti

ForlìToday è in caricamento