Cronaca

Sara Pedri, si cercano prove: i Nas nel reparto di Ginecologia di Trento

I Nas hanno effettuato un sopralluogo all'interno del reparto di Ginecologia e Ostetricia, all'ospedale Santa Chiara di Trento, per acquisire quanto prodotto dall'indagine interna delle settimane precedenti

Proseguono le indagini all'Azienda sanitaria trentina e gli approfondimenti da parte di Procura e Ministero della Salute, non solo per il caso della dottoressa Sara Pedri, la forlivese scomparsa a inizio marzo del 2021 dopo aver rassegnato le dimissioni. Nei giorni scorsi i Nas hanno effettuato un sopralluogo all'interno del reparto di Ginecologia e Ostetricia, all'ospedale Santa Chiara di Trento, per acquisire quanto prodotto dall'indagine interna delle settimane precedenti. Le testimonianze raccolte dal personale del reparto sarebbero più di un centinaio. Gli uomini dell'Arma hanno proceduto a verifiche negli ambulatori, sale operatorie e documenti che attestano l’organizzazione dell’unità operativa. Lo scorso 10 luglio la commissione interna d'indagine aveva portato al trasferimento il primario di ginecologia di Trento Saverio Tateo e la dirigente Liliana Mereu.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sara Pedri, si cercano prove: i Nas nel reparto di Ginecologia di Trento

ForlìToday è in caricamento