menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Folla commossa alla camera ardente: in tantissimi per rendere omaggio a Dodo e Bea

Le salme di Sara Valentini e Beatrice Casanova, scomparse troppo presto, a 18 e 17 anni, sono arrivate nella loro città e, da martedì mattina, il Comune ha aperto le porte della Sala del consiglio

Alla camera ardente a Forlimpopoli centinaia e centinaia di persone si susseguono per salutare Dodo e Bea. Le salme di Sara Valentini e Beatrice Casanova, scomparse troppo presto, a 18 e 17 anni, sono arrivate nella loro città e, da martedì mattina, il Comune ha aperto le porte della Sala del consiglio, in piazza Fratti, dove in tantissimi, dopo la veglia di lunedì sera, si recano per salutare le giovanissime ragazze, la cui terribile vicenda ha scosso non solo amici e parenti, ma tutta Forlimpopoli e anche Forlì.

In tanti hanno reso omaggio a Sara e Beatrice, chi all'obitorio di Forlimpopoli, chi nella Sala del consiglio, dove ad attendere i corpi delle due ragazze c'era il sindaco Paolo Zoffoli, assieme al deputato Marco Di Maio e a tanti amici e parenti delle due giovani vittime, nonché tantissimi forlimpopolesi che volevano offrire l'estremo saluto alle ragazze. Rispetto all'orario stabilito, i feretri sono giunti più tardi in Comune, per il grande flusso di persone che si è riversato direttamente alla camera mortuaria, dove erano esposti i corpi di Sara e Bea. Nel pomeriggio è arrivato il consigliere regionale Thomas Casadei.

Forlimpopoli è un paese sotto choc, la cui popolazione è profondamente e visibilmente ferita. Le bandiere sulla facciata del Comune sono a mezz'asta e listate a lutto con un nastro nero, la gente fuori dai bar e dai negozi ha atteso il passaggio delle salme. Le bare sono ricoperte di scritte, i ricordi strazianti degli amici impressi sul legno con un pennarello nero. Tanti fiori e peluche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento