menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scampagnata al Fumaiolo, la reazione alle multe: "La libertà ha un prezzo più alto. Continueremo ad incontrarci"

"Faremo ricorso alla multe e molto probabilmente non le dovremo mai pagare, e anche se le dovremo pagare la nostra libertà avrà certamente un prezzo molto più alto", la reazione

Aveva fatto scalpore la notizia arrivata domenica in serata di una "scampagnata" intercettata dai Carabinieri di Verghereto, che avevano multato una ventina di persone che si erano date appuntamento al parcheggio del Monte Fumaiolo. Francesco Angelo Rosso, fondatore della casa editrice Macrolibrarsi, e 'promotore' dell'iniziativa ne spiega il significato con un post su Facebook. "In molti mi state chiedendo se è vero quello che scrivono i giornali, ossia che siamo stati multati per essere andati a fare una passaggiata sul Monte Fumaiolo. Confermo. Sono arrivate alle 9,15 due pattuglie dei carabinieri di Verghereto che poi hanno chiesto rinforzo ai carabinieri di Sarsina. Eravamo circa 30-40 persone, molte famiglie con bambini e anche 2 donne incinte".

"Eravamo consapevoli - spiega - che sarebbe potuto succedere e in molti hanno deciso di prendere la multa anche se sarebbero tranquillamente potuti andare via senza essere fermati. Faremo ricorso alla multe e molto probabilmente non le dovremo mai pagare, e anche se le dovremo pagare la nostra libertà avrà certamente un prezzo molto più alto. Per tutti noi è stata comunque una giornata molto positiva dove ha prevalso l'amore sulla paura, la gioia sulla tristezza, il gruppo sull'individualità!". "Continueremo ad incontrarci liberamente", chiude Rosso. Insomma un'altra iniziativa di disobbedienza civile, questa volta collettiva con i partecipanti al raduno arrivati da varie zone della Romagna, e per questo multati dai Carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento