Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Golose, utili e gentili: la Caritas diocesana lancia l’iniziativa delle Scatole di Natale

Si tratta di un progetto di solidarietà, patrocinato dal Comune di Forlì, “per dare un po’ di gioia ai più bisognosi in questo periodo strano e difficile, ma pur sempre natalizio. Questo perché a volte le parole valgono più degli oggetti”

La Caritas diocesana lancia anche a Forlì l’iniziativa benefica delle “Scatole di Natale”. Si tratta di un progetto di solidarietà, patrocinato dal Comune di Forlì, “per dare un po’ di gioia ai più bisognosi in questo periodo strano e difficile, ma pur sempre natalizio”. Può partecipare chiunque: basta prendere una scatola, anche di scarpe e riempirla con una cosa calda (guanti, sciarpa, cappellino e calzini), una cosa golosa, un passatempo (libro, rivista e sudoku), un prodotto di bellezza (crema, bagno schiuma, profumo) e un biglietto gentile. Questo perché “a volte le parole valgono più degli oggetti".

E’ importante decorare la scatola e scrivere in un angolo a chi è destinata: donna, uomo o bambino (in quest’ultimo caso occorre aggiungere la fascia d’età). Alcune precisazioni: “La cosa calda e il passatempo possono essere “usati”, ma in buono stato. La cosa golosa deve essere cibo non deperibile e nuovo (biscotti, caramelle, cioccolata e mini panettoni). Anche il prodotto di bellezza deve essere nuovo: “Non penso vi piacerebbe ricevere un bagno schiuma a metà”. Il biglietto gentile: “Forse è la cosa che scalderà di più il cuore di chi aprirà la vostra scatola”. Nella scatola per il bimbo, le caramelle sarebbero apprezzatissime. Come prodotto di bellezza si potrebbe pensare ad un dentifricio o ad uno spazzolino per bambini edei gioiellini. Infine, il biglietto gentile: “Un disegno fatto dal vostro bambino potrebbe essere un bellissimo pensiero”.

Tutte le scatole di Natale dovranno essere consegnate, entro il 20 dicembre, nella sede della Caritas Diocesana di Forlì-Bertinoro, in via dei Mille 28, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17. Successivamente sarà la stessa Caritas, in coordinamento con le sue diramazioni parrocchiali, a far pervenire i regali alle persone e alle famiglie in difficoltà del territorio forlivese, prima delle festività natalizie. Il tutto deve avvenire secondo un autentico spirito di fraternità, “che possa accendere questo Natale nella speranza del Signore Gesù che nasce per tutti noi, in particolare per le persone in crisi”. “Questo periodo di emergenza - afferma il direttore della Caritas diocesana Filippo Monari – ci ha costretto a cambiare il nostro modo di operare, ma senza perdere di vista la nostra missione: avere una società più equa e solidale, per vivere al meglio il valore delle relazioni che solo Cristo insegna”.

La grande macchina solidale di via dei Mille invita tutti i forlivesi di buona volontà a condividere, sabato 19 dicembre, alle 19, nella chiesa del Buon Pastore e in diretta streaming sul canale YouTube della Caritas Diocesana di Forlì-Bertinoro, lo scambio di auguri natalizi con la partecipazione del vescovo monsignor Livio Corazza. L’incontro consentirà di condividere anche la presentazione del libro di favole per bambini “L’Arcobaleno dei sogni”, scritto da Matteo Corzani con la collaborazione della compagnia teatrale “Quelli della Via”. Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare la segreteria della Caritas Diocesana Forlì-Bertinoro all’indirizzo segreteria@caritas-forli.it, oppure visitare il sito https://www.caritas-forli.it/it/scatole_di_natale. I volontari di via dei Mille chiudono con un appello a divulgare il più possibile l’iniziativa delle “scatole di Natale” tramite i social: “Facciamolo diventare grande e ripetiamolo ogni anno!”.

Caritas-Scatole.di.Natale-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Golose, utili e gentili: la Caritas diocesana lancia l’iniziativa delle Scatole di Natale

ForlìToday è in caricamento