rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Sciagura aerea in Etiopia, il cordoglio di Forlì per la morte di Paolo Dieci: "Sgomento e costernazione"

"Ai familiari ed a tutti i membri del Cisp l'amministrazione comunale di Forlì rivolge le più sentite condoglianze".

Il sindaco di Forli, Davide Drei, e il presidente del Consiglio Comunale, Paolo Ragazzini, esternano "sgomento e costernazione" per le vittime della sciagura aerea di Addis Abeba. "Con immenso dolore e' giunta anche la notizia della tragica scomparsa di Paolo Dieci, presidente e fondatore del Cisp Comitato internazionale per lo sviluppo dei popoli, con il quale il Comune di Forlì da quasi venti anni  intraprende attività di cooperazione a favore del popolo saharawi", affermano Drei e Ragazzini.

"Insieme al Comune di Forlì, il sodalizio animato con sensibilità e competenza dal Cisp ha coinvolto fin dal suo nascere, nel 2001, soggetti del territorio forlivese come Afmf Associazione Forlivese Malattie del Fegato, medici dell'Ospedale Morgagni-Pierantoni, Europe Direct Punto Europa e la Facoltà Scienze Internazionali Diplomatiche del Campus universitario di Forlì, docenti e studenti universitari e di istituti scolastici di Forlì, il Rotary Club e altre realtà - viene ricordato -. Grazie alla guida e competenza del Cisp e sotto l'egida della Regione Emilia-Romagna sono stati portati avanti senza soluzione di continuità progetti di cooperazione volti a migliorare le strenue condizioni di vita nei campi profughi sia dal punto di vista sanitario che dell'educazione".

"Con la sollecitazione del Parlamento Europeo, della Regione Emilia-Romagna, del Cisp, e dei soggetti del territorio, anche il Consiglio Comunale di Forlì più volte si è pronunciato, all'unanimità, con ordini  del giorno, a supporto della cooperazione a  favore del popolo Saharawi, sostenendo attività ed iniziative che hanno contribuito a promuovere nella cittadinanza forlivese la conoscenza delle vicende di questo popolo e a sensibilizzarla, soprattutto i giovani, sul valore del rispetto dei diritti umani, quali quello dell'autodeterminazione, della salute, dell'istruzione - concludono Drei e Ragazzini -. La perdita di Paolo Dieci lascerà un vuoto incolmabile nel Cisp, in tutto il mondo della cooperazione ed in coloro che hanno avuto modo di confrontarsi e lavorare con lui, ma permane la certezza che i suoi insegnamenti, la sua forza e la sua abnegazione rimangano immutato esempio per tutti nel difficile compito di costruzione di un mondo migliore. Ai familiari ed a tutti i membri del Cisp l'amministrazione comunale di Forlì rivolge le più sentite condoglianze".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciagura aerea in Etiopia, il cordoglio di Forlì per la morte di Paolo Dieci: "Sgomento e costernazione"

ForlìToday è in caricamento