rotate-mobile
Sindacati

Il rinnovo del contratto manca dal 2021: i dipendenti di Acer scioperano davanti alla Provincia

"La lotta per un equo rinnovo del contratto Nazionale non si fermerà allo sciopero di martedì, ma continuerà anche con iniziative mirate", viene sottolineato

Sciopero martedì mattina del personale di Acer Azienda Casa Forlì-Cesena a sostegno del rinnovo del contratto nazionale, scaduto nel 2021. La mobilitazione, che ha visto la partecipazione di quasi l'80% dei dipendenti, si è svolta davanti alla sede della Provincia di Forlì-Cesena, in piazza Morgagni. Una rappresentanza dei dipendenti insieme alle sigle sindacali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl è stata ricevuta dal presidente della Provincia Enzo Lattuca. I dipendenti, informano i sindacati, "hanno evidenziato la mole di lavoro che oggi l’Acer si trova a fronteggiare, con 4.700 alloggi seguiti in Provincia, molteplici fabbricati soggetti ai lavori di efficientamento energetico per il Superbonus, l’attivazione del Pnrr con ingenti risorse da spendere sul territorio in tempi rapidi, la gestione ed il risanamento degli immobili alluvionati".

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

"A questo si aggiunge un numero di dipendenti ridotto rispetto agli anni passati, ma con alte professionalità espresse - continuano i sindacati -. A tutto ciò, non corrisponde la sensibilità di Federcasa, che non vuole rinnovare il Contratto Nazionale e propone aumenti a recupero dell’inflazione risibili, con arretrati insignificanti". Lattuca, informano i sindacati, "ha preso atto della situazione di stallo nazionale ed ha garantito il proprio intervento sia presso l’Unione delle Province italiane sia presso l'Associazione dei Comuni) per un sollecito sblocco delle trattative". Concludono le tre sigle sindacali: "La lotta per un equo rinnovo del contratto Nazionale non si fermerà allo sciopero di martedì, ma continuerà anche con iniziative mirate".

“Sosteniamo le ragioni di questo sciopero e sollecitiamo Federcasa ad arrivare al rinnovo contrattuale - afferma il presidente della Provincia, Lattuca -. Per questo ho incontrato organizzazioni sindacali e lavoratori al presidio in Piazza Morgagni davanti alla sede della Provincia Non è possibile che il contratto nazionale di dipendenti che svolgono un servizio pubblico per tre anni non venga rinnovato. In questi anni nel nostro territorio abbiamo chiesto ad Acer di fare di più e sono stati centrati tutti gli obiettivi che ci eravamo dati. Se in giro per l'Italia ci sono altri Acer che non funzionano nella gestione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica,il problema non si risolve non rinnovando il contratto nazionale dei dipendenti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rinnovo del contratto manca dal 2021: i dipendenti di Acer scioperano davanti alla Provincia

ForlìToday è in caricamento