Poste, code interminabili e recapito a singhiozzo: scatta lo sciopero degli straordinari

Protesta per il òpoco personale agli sportelli con code interminabili di utenti esausti, servizio di recapito ormai a singhiozzo per il taglio dei postini

Poco personale agli sportelli con code interminabili di utenti esausti, servizio di recapito ormai a singhiozzo per il taglio dei postini, azzeramento del precedente e comodo ufficio di via Bertini per la consegna delle raccomandate non consegnate a casa per l'assenza del destinatario: sono i grossi problemi di questi ultimi mesi delle Poste, tanto che i sindacati Cgil, Cisl e Failp hanno proclamato lo sciopero degli straordinari dei dipendenti delle Poste dal 1 al 21 agosto in tutta l'Emilia-Romagna.

Spiega la coordinatrice Slp-Cisl di Forlì Cinzia Suzzi: “Manca personale per il recapito, col taglio di 634 zone, di fatto sono oltre seicento posti di lavoro soppressi in tutta la regione, mentre agli sportelli ci sono stati oltre 400 esodati e quindi spesso capita di avere gli uffici pieni con pochi sportelli aperti e le attese sono lunghe”. In questo contesto, spiega Suzzi, “le aggressioni verbali degli utenti inferociti sono all'ordine del giorno”. “La situazione è molto critica”, continua la sindacalista. Un utente recentemente ha anche offeso e sputato ad una sportellista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

D'altra parte anche il taglio del servizio sulle raccomandate 'inesitate', vale a dire non consegnate a domicilio per l'assenza del destinatario, si sta riverberando negativamente sui dipendenti delle Poste, oltre che con pesanti disservizi per i cittadini. Aggiunge Suzzi: “Un'attività in più che produce ancora più attese, non essendoci personale”. “Tutto questo solo per una questione di tagli, con l'Emilia-Romagna che è l'unica regione in Italia a vederli attuati, come sperimentazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto sbanda e invade la corsia opposta: lo schianto è inevitabile, muore un uomo di 59 anni

  • Tragedia sulla Cervese alle prime luci del mattino, c'è un morto: chiusa al traffico la strada

  • Saette, tuoni e brusco calo delle temperature. E c'è una nuova allerta temporali

  • Prima sfuriata temporalesca nel Forlivese, venti oltre i 70 km/h: crollano diversi alberi

  • Attesi altri temporali, l'allerta meteo comunicata al telefono: "Ridurre gli spostamenti"

  • Saetta colpisce e incendia un'insegna pubblicitaria sulla Cervese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento