rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Sanità

L'ospedale di Forlì piange la scomparsa del dottor Luciano Caravita: "Al fianco dei pazienti con assoluta dedizione"

"E' dal 2004 che faceva parte della nostra operativa", esordisce Marcello Galvani, direttore dell'Unità Operativa di Cardiologia del nosocomio mercuriale

La sanità forlivese piange la scomparsa del dottor Luciano Caravita, volto dell'Unità operativa di Cardiologia dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì. Si è spento all'età di 60 anni dopo aver lottato per due anni contro un male. "E' dal 2004 che faceva parte della nostra operativa - esordisce Marcello Galvani, direttore dell'Unità Operativa di Cardiologia del nosocomio mercuriale -. Era il responsabile della Terapia Intensiva dell'Unità Cardiologica e lo dobbiamo ringraziare per il contributo che ha dato nello sviluppo della struttura, diventando nel corso degli anni un riferimento per l'intero ospedale, riuscendo a fornire un livello assistenziale molto elevato con la collaborazione degli infermieri che con lui hanno avuto modo di lavorare".

"Dal punto di vista della persona - prosegue Galvani - va ricordato non solo per la sua preparazione ed intelligenza, ma anche per la sua assoluta dedizione alla nostra unità operativa e la capacità di tenere relazioni positive con l'intero ospedale, facendosi carico anche dall'assistenza di pazienti che provenivano da altri reparti". L'Unità operativa e l'intera direzione dell'ospedale si stringe ai familiari di Caravita

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ospedale di Forlì piange la scomparsa del dottor Luciano Caravita: "Al fianco dei pazienti con assoluta dedizione"

ForlìToday è in caricamento