Cronaca

Un altro giorno di ricerche vane sull'Appennino: il 64enne non si trova

Gli uomini del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, assieme ai Vigili del Fuoco e squadre speciali della Croce Rossa, dopo un giorno e mezzo di intenso lavoro, non hanno trovato tracce

Sono continuate per tutta la giornata di lunedì le ricerche di Gianfranco Silvagni?, il 64enne affetto da patologia psichiatrica e ospite della struttura sanitaria situata nell’ex ospedale di Dovadola, di cui si sono perse le tracce da quasi 48 ore. Gli uomini del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, assieme ai Vigili del Fuoco e squadre speciali della Croce Rossa, dopo un giorno e mezzo di intenso lavoro, non hanno purtroppo ancora trovate tracce o indizi sulla scomparsa.

VIDEO: RICERCHE DEL 64ENNE, SCANDAGLIATI I FIUMI

Gli operatori del soccorso alpino stanno lavorando a stretto contatto con le unità cinofile della Protezione Civile. Nella giornata di domenica è stato chiesto anche il supporto dell’elicottero NH90 e di un AH129 del Settimo Reggimento Aviazione dell'Esercito “Vega”, ma nonostante l’utilizzo dei sistemi ad infrarossi presenti sui mezzi, non ci sono stati esiti positivi. Le ricerche proseguiranno anche nella giornata di martedì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro giorno di ricerche vane sull'Appennino: il 64enne non si trova

ForlìToday è in caricamento