menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sconti sulle multe per chi paga subito? "Favorevoli, ma non per tutto"

Sconto del 30% sulle sanzioni per chi paga cash o entro 5 giorni le sanzioni alle violazioni stradali? Favorevole ma con giudizio e diversi paletti. E' questa la posizione dell'Asaps-Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale

Sconto del 30% sulle sanzioni per chi paga cash o entro 5 giorni le sanzioni alle violazioni stradali? Favorevole ma con giudizio e diversi paletti. E' questa la posizione dell'Asaps-Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale, sull'emendamento al decreto del 'Fare'. A giudizio dell'associazione, infatti, nessun sconto deve essere accordato a chi non fa uso dei seggiolini per bambini; per abuso di alcol anche nei valori più bassi che non costituiscono reato e in caso di violazioni più gravi che prevedono la sospensione immediata della patente.

L'emendamento, afferma il presidente dell'associazione, Giordano Biserni, "pur avendo il sapore di una estiva ricerca di pronto cassa, trova favorevole l'Asaps in quanto il provvedimento oltre che incidere positivamente sulle esauste tasche degli automobilisti, potrebbe abbassare sensibilmente il numero dei ricorsi ai giudici di pace e dei contenziosi con le conseguenti iscrizioni a ruolo, ciò con un auspicato recupero di agenti da impiegare poi su strada".

Però, evidenza Biserni, "il provvedimento deve fissare precisi paletti. Non è possibile prevedere sconti di alcun genere per alcune tipologie di sanzioni come quelle legate alla sicurezza dei bambini e all'abuso di alcolici e anche sull'uso del cellulare alla guida nutriamo perplessità". A giudizio dell'Asaps, "andrebbero poi escluse dall'ipotesi di sconto, anche se nei due anni precedenti non si sono persi punti, tutte le sanzioni più gravi che prevedono la sospensione con ritiro immediato della patente (sorpasso in curva, nei dossi, viaggiare contromano in autostrada, percorrere la corsia di emergenza ecc.). Ci chiediamo - chiosa conclude - anche che fine ha fatto nel frattempo la proposta sull'Omicidio stradale avanzata dall'Asaps e dalle associazioni Lorenzo Guarnieri e Gabriele Borgogni che hanno già raccolto oltre 70.000 firme".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento