menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale recuperato in Questura a Forlì

Il materiale recuperato in Questura a Forlì

Scoperto 'giro' di piccoli furti e ricettazione: quattro denunce

Questura mobiltata in tutte le sue squadre nel pattugliamento del territorio in questo lungo week-end di Ferragosto. Scoperto un piccolo sodalizio, ma ben articolato, dedito al furto e alla ricettazione

Otto biciclette, uno scooter, varie apparecchiature audio e quattro persone denunciate. E' il bilancio di una operazione condotta dalla Squadra Volanti della Questura, mobiltata in tutte le sue squadre nel pattugliamento del territorio in questo lungo week-end di Ferragosto. A far destare l'attenzione degli uomini guidati dal sostituto commissario Felice Ronca, è stato il ritrovamento nella zona del bowling di alcune biciclette abbandonate.

A richiedere l'intervento della questura sono stati alcuni condomini di un palazzo nel quale si trovavano le bici. Dai primi controlli è così risultato che un ragazzo residente proprio nella zona, un 19enne, era l'autore del furto di quelle biciclette. Con una tecnica banale ma allo stesso tempo arguta, cioè quella di staccare il cavalletto dei mezzi e poi utilizzarlo per rompere le catene di protezione e portare via le biciclette.

Il ragazzo, già noto alle forze dell'ordine, durante il 'colloquo' in questura, rivela alcuni particolari che consentono agli uomini della polizia di ricostruire un giro più ampio di quanto sembrasse. Così accade che il giorno successivo la Volante interviene per dirimere il litigio di una coppia, in cui lei (accusata di essere di facili costumi da lui) punta il dito sul compagno 33enne, additandolo come un ladro da quattro soldi.

Così sul primo punto non spetta alla volanti approfondire, sul secondo gli uomini della polizia decidono di verificare meglio, visto che il nome dell'uomo era uno di quelli fatti dal 19enne nelle sue confessioni. Nell'abitazione, infatti, vengono trovati uno stereo, un lettore mp3, due grosse casse acustiche e due biciclette, su cui però il 33enne non è in grado di fornire spiegazioni.

Di lì a poco l'uomo confessa e spiega che la merce proviene da altri furti compiuti questa volta da un giovane di 21 anni, a cui le volanti risalgono scoprendo un quarto componente del 'giro', un marocchino, residente nella zona ex Eridania e anch'egli, come tutti gli altri, trovato in possesso di materiale rubato. Materiale che è ora custodito in questura, in attesa che i suo proprietari originari si rechino negli uffici della Questura (in corso Garibaldi a Forlì) per eventualmente riconoscere e recuperare i prodotti rubati.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento