menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse, "le famiglie delle paritarie non vogliono essere discriminate"

A Forlì, viene ricordato, "sono presenti 12 scuole dell’infanzia paritarie che accolgono oltre 1100 bambini, pari a circa un terzo dell’utenza complessiva sul territorio comunale"

Il Coordinamento delle scuole cattoliche paritarie di Forlì ha incontrato l’assessore alle politiche scolastiche Paola Casara per presentare le difficoltà dei gestori e delle famiglie e manifestare l’esigenza di uno sconto sulle rette di frequenza dei servizi 0/6 anni. All'incontro era presente anche il vescovo Livio Corazza. Casara, informano in una nota Scuole Fism, Scuole Comete Scuole La Nave e per la Curia Diocesi di Forli- Bertinoro don Enrico Casadio, "si è fatta portavoce della volontà dell’amministrazione comunale di voler tutelare le esigenze di tutte le famiglie forlivesi e delle istanze di tutti i soggetti gestori delle scuole paritarie presso la Regione Emilia Romagna che ha recepito le stesse, prendendo in considerazione tali aspetti ed impegnandosi per individuare soluzioni atte ad agevolare le nostre richieste". A Forlì, viene ricordato, "sono presenti 12 scuole dell’infanzia paritarie che accolgono oltre 1100 bambini, pari a circa un terzo dell’utenza complessiva sul territorio comunale; inoltre oltre 300 bambini frequentano i nidi d’infanzia e sezione primavera paritarie, convenzionate con il Comune di Forlì".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento