menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole dell'infanzia, si lavora per la riapertura di settembre: fissate le priorità

Al centro dell'attenzione sono state poste le linee guida nazionali che contengono gli indirizzi e gli orientamenti in vista della ripartenza

Proseguono gli incontri operativi per organizzare la riapertura delle attività scolastiche nel mese di settembre. Un importante momento di lavoro dedicato alle scuole dell'infanzia si è svolto mercoledì mattina ed ha visto un confronto plenario fra l’assessore alle politiche educative Paola Casara, affiancata dalla dirigente comunale Patrizia Zanobi, e dirigenti e responsabili delle scuole dell'infanzia paritarie e statali. Al centro dell'attenzione sono state poste le linee guida nazionali che contengono gli indirizzi e gli orientamenti in vista della ripartenza.

"Priorità è stata assegnata alla sicurezza e alla volontà di mantenere, il più possibile invariati, la qualità e la tipologia dei servizi educativi per i giovanissimi utenti e per le loro famiglie - spiega l'assessore Casara -. Questo è l'obiettivo che sta animando l'intero mondo scolastico forlivese. Il 14 settembre è la data di avvio delle attività delle scuole di ogni ordine e grado. Il Comune di Forlì e i gestori delle scuole private paritarie hanno da sempre anticipato di qualche giorno rispetto al calendario scolastico; nonostante i nuovi ed inediti impegni che i gestori devono affrontare in questo anno così particolare, si sta lavorando per garantire questo anticipo. Sarà cura di ogni gestore relazionarsi con le famiglie dei bambini iscritti per comunicare la data di effettivo avvio delle attività".

Un nuovo incontro è stato programmato per l'ultima settimana del mese di agosto per definire al meglio le modalità organizzative che garantiscano la massima sicurezza con particolare riferimento al prolungamento di orario pomeridiano. "Lo sforzo comune che i gestori stanno mettendo in campo sarà condiviso con le famiglie alle quali sarà chiesto di farsi parte attiva nella gestione del Patto di responsabilità reciproca che è alla base delle Linee Guida per la fascia d'età 0/6", conclude Casara. Nei prossimi giorni sono previsti altri incontri organizzativi e approfondimenti con gli uffici dell'Azienda USL.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento