Riportavano il marchio "Ce" contraffatto, blitz della Finanza in un negozio: 100mila articoli sequestrati

Il titolare del punto vendita è stato denunciato a piede libero, oltre che esser segnalato alla Camera di Commercio per le violazioni in materia di sicurezza degli articoli

Maxi sequestro di articoli della Guardia di Finanza di Forlì. I baschi verdi hanno effettuato un controllo in un bazar, togliendo dal mercato 100mila prodotti li non conformi alle normative europee in tema di sicurezza, riportanti il marchio Ce contraffatto o diciture in lingua straniera. Si tratta prevalentemente di articoli elettronici di piccolo taglio (come ad esempio pile), ma anche giocattoli e bigiotteria. Il titolare del punto vendita, di nazionalità straniera, è stato denunciato a piede libero, oltre che esser segnalato alla Camera di Commercio per le violazioni in materia di sicurezza degli articoli. Nei suoi confronti sono state elevate sanzioni fino ad un massimo di 30mila euro.

L’intervento eseguito dai finanzieri forlivesi, informano dal comando di Piazza Dante, "assume particolare importanza sia a tutela dei cittadini, per l’eliminazione dal commercio di prodotti contraffatti e potenzialmente pericolosi, che in termini di difesa della libera concorrenza del mercato, dal momento che la mancata sottoposizione dei prodotti ai test di sicurezza comporta la possibilità di applicare prezzi decisamente vantaggiosi che, inevitabilmente, si ripercuotono a danno degli onesti imprenditori che offrono prodotti conformi alle normative".

Resta alta l'attenzione contro l'abusivismo commerciale in tutte le sue forme. Dall’inizio della stagione estiva, sotto il costante coordinamento della locale Prefettura, sono state impiegate oltre 150 pattuglie, controllati più di 1.000 autoveicoli e sottoposti a sequestro oltre 74.000 prodotti non conformi alle normative di sicurezza vigenti o potenzialmente dannosi per i cittadini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento