Serata sull'area 'Esselunga', i dipendenti del nuovo Crai: "Tenere conto delle esigenze di noi lavoratori"

L'invito a presenziare alla serata relativa alla variante urbanistica, che permetterà l'insediamento di Esselunga in un'area di via Bertini, arriva dai dipendenti del supermercato Crai

“Invitiamo la cittadinanza a partecipare all'assemblea pubblica che si terrà giovedì sera alle ore 20.30 nel Salone Comunale per discutere dell'impatto dell'ennesima mega struttura commerciale a Forlì”: a mandare l'invito a presenziare alla serata relativa alla variante urbanistica che permetterà l'insediamento di Esselunga in un'area tra via Bertini, via Balzella e via Correcchio, sono – in una lettera - i dipendenti del supermercato Crai di via Balzella.

Spiegano nella missiva pubblica: “Siamo lavoratrici e lavoratori che da anni lavoriamo in quel punto vendita che ha visto nell'ultimo anno il travagliato passaggio da Auchan a Margherita Distribuzione per passare dal 29 giugno al marchio Crai. Già provati fisicamente e psicologicamente per tutte le tensioni e preoccupazioni passate in questo ultimo anno, a causa del rischio concreto di rimanere senza lavoro e senza più nessuna prospettiva , l'arrivo di un marchio come Crai ci aveva dato un po' di sollievo. Tranquillità che è durata poco, fino a quando abbiamo appreso che era intenzione dell'amministrazione comunale forlivese di autorizzare l'ampliamento delle metrature (previste in un già discutibile progetto precedente) per dare la possibilità di costruire una nuova mega struttura in un'area  già satura di esercizi commerciali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed ancora: “Ci permettiamo di criticare questa scelta che non ha nessuna valida giustificazione né economica, né sociale. Anzi, gli impatti negativi su lavoro e sul traffico saranno pesantissimi. Ci rammarica sapere che non si sia pensato né a noi, né ai tanti lavoratori della zona e del territorio che con l'arrivo dell'ennesima megastruttura  vedranno a rischio il proprio posto di lavoro”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per un numero sfiora il colpo da 500mila euro: giovane gioisce con una vincita al 10eLotto

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Covid-19, test sierologici rapidi gratis per studenti e famiglie: l'elenco delle farmacie

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento