Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Serie di furti nella zona industriale: la Polizia recupera refurtiva per 20mila euro

Un cinquantenne laziale, residente nel forese Forlivese, è stato denunciato a piede libero dagli agenti della Volante della Questura di Corso Garibaldi

E' stato trovato con refurtiva frutto di razzie commesse nella zona industriale di Forlì. Un cinquantenne laziale, residente nel forese Forlivese, è stato denunciato a piede libero dagli agenti della Volante della Questura di Corso Garibaldi con le accuse di ricettazione, porto illegale di coltelli e porto di oggetti atti allo scasso. I detective non escludono che, alla luce dei suoi precedenti, possa esser stato l'individuo stesso ad aver messo a segno i furti.

Serie di raid

Nelle ultime settimane le Volanti hanno effettuato una serie di sopralluoghi di furto in alcune aziende nella zona industriale di Forlì, accertando che le modalità di azione avevano numerosi elementi comuni, tanto da non escludere che dietro ad esse potesse celarsi la stessa mano. E’ stato così predisposto un piano per intensificare i controlli nella zona, monitorando i veicoli in circolazione, la cui presenza, soprattutto nelle ore notturne, poteva essere degna di sospetto.

Le indagini

Il cerchio è andato stringendosi in riferimento al 50enne laziale, notato qualche volta aggirarsi a bordo del suo furgone bianco, fino a che è stato rintracciato verso le 2 di martedì notte da una pattuglia della Volante, che ha deciso di effettuare un controllo approfondito. Il conducente è stato trovato in possesso di arnesi da scasso o comunque utili per la commissione di furti (torce, guanti, piedi di porco, tronchesi) ed anche tre coltelli di varie dimensioni.

L’occhio attento degli agenti ha però anche consentito di notare un mazzo di chiavi tra le quali spiccava quella di un "Volkswagen", in merito al quale l’uomo non ha fornito alcuna giustificazione; il veicolo, un "Caddy" di colore rosso, è stato trovato parcheggiato a poca distanza. Dagli accertamenti è risultato intestato ad una ditta ormai fallita della quale, però l’uomo era legale rappresentante.

La sorpresa

A bordo del "Caddy" gli investigatori hanno trovato trapani elettrici, smerigliatrici, compressori ed utensili manuali di vario genere per un valore approssimativo di circa 20mila euro, parte dei quali già riconosciuti come oggetto di furto poiché sottratti qualche sera fa alla ditta "Gualtieri Infissi", sempre nella zona industriale. Oltre alla refurtiva sono stati trovati arnesi da scasso (piede di porco, tronchesi e guanti). In pratica il mezzo fungeva da piccolo deposito della merce che, di volta in volta, veniva rubata.

Le accuse

All’uomo sono stati contestati vari reati, dalla ricettazione, al porto illegale di coltelli fino al possesso di arnesi atti allo scasso. Nei suoi confronti pende ora una denuncia alla Procura della Repubblica. Tuttavia le indagini proseguiranno per verificare la provenienza della refurtiva ed appurare eventuali sue dirette responsabilità nella commissione dei furti. La merce in attesa di essere restituita si trova in Questura: la visione è possibile contattando l’Ufficio Prevenzione Generale – sezione Volanti, al numero 0543719512.

DSC_0086-2

DSC_0083-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie di furti nella zona industriale: la Polizia recupera refurtiva per 20mila euro

ForlìToday è in caricamento