menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Forlì la carovana che promuove il servizio civile

Con lo slogan 'RianimiAmo il Servizio Civile' , si è fermata a Forlì, dopo aver fatto tappa nelle città di Firenze, Bologna, Genova, Brescia e Cecina (LI), la Carovana per promuovere l'anno di servizio

Con lo slogan 'RianimiAmo il Servizio Civile' , si è fermata a Forlì, dopo aver fatto tappa nelle città di Firenze, Bologna, Genova, Brescia e Cecina (LI), la Carovana per promuovere l'anno di servizio, che tanti giovani dedicano a favore della comunità. Il Servizio civile nazionale, infatti, ha risentito della crisi economica e dei tagli operati dal governo e si trova in una situazione di stallo, necessitando di 120 milioni annui per continuare a sostenere e permettere ai giovani fino ai 28 anni di collaborare a progetti e iniziative di carattere sociale e culturale, predisposti da enti e associazioni.

Per questo l'idea di un'iniziativa di sensibilizzazione, organizzata dal Co.Pr.E.S.C., coordinamento provinciale enti di servizio civile, che ha visto il coinvolgimento, a Forlì, di un' ottantina di ragazzi impegnati sul territorio provinciale, attraverso il servizio civile.
I ragazzi, durante la giornata, sono stati impegnati in attività di sensibilizzazione, informazione e servizio, per far conoscere le attività connesse al Servizio civile, dedicandosi in particolare alla pulizia del parco urbano di Forlì e svolgendo interventi sociali alla Caritas e alla coperativa Sadurano Salus, che si occupa di interventi con utenza psichiatrica.
 
E' seguito poi un incontro, al quale hanno partecipato oltre al Presidente del Co.Pr.E.S.C.. di Forlì-Cesena e vicepresidente della Provincia, Guglielmo Russo anche, l'Assessore ai Servizi sociali della Provincia di Rimini e Presidente del Co.Pr.E.S.C. di Rimini, Mario Galasso, l'Assessore alle Politiche di Welfare del Comune di Forlì, Davide Drei, oltre ad esponenti delle associazioni che ospitano i volontari.
 
L'anno di servizio volontario all'interno di istituzioni pubbliche ed enti del privato sociale rappresenta l'opportunità, per i ragazzi fino ai 28 anni, di fare un' esperienza determinante per la loro crescita personale e per le loro future scelte formative e/o professionali. Attualmente sono 222 i ragazzi impegnati in progetti del Servizio civile nazionale nel territorio provinciale.
Sono una ventina, invece, in provincia, gli enti che hanno predisposto i progetti d’impiego dei volontari in servizio civile e che permetteranno a circa una quarantina di enti di accogliere i volontari per la realizzazione di progetti e attività.
 

“In qualità di presidente del Co.Pr.E.S.C., non posso che esprimere preoccupazione per questa situazione di agonia del Servizio civile nazionale. Ciò vanifica gli obiettivi e la qualificazione di un progetto, che offre un'esperienza formativa fondamentale per i nostri giovani. Chiediamo, con questa iniziativa, al Governo Monti ma anche alla Regione, un segnale inequivocabile per non fare morire il servizio civile e le attività e i progetti ad esso collegati ” ha commentato Guglielmo Russo, Presidente del Co.Pr.E.S.C. e Vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento