menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Servono tori prestanti, la Regione ci mette i soldi

Tori da monta: la Regione dà contributi per comprarli per la salvaguardia di razze bovine autoctone. Si tratta di trentamila euro per acquistare tori di elevata qualità genetica

Tori da monta: la Regione dà contributi per comprarli per la salvaguardia di razze bovine autoctone. Si tratta di trentamila euro per acquistare tori di elevata qualità genetica delle razze bovine autoctone da carne romagnola e marchigiana. È quanto prevede il Programma operativo regionale approvato dalla Giunta che rientra tra le azioni promosse per la tutela e il potenziamento del patrimonio genetico delle principali razze zootecniche allevate sul territorio regionale.

A darne notizia il consigliere regionale Pd Tiziano Alessandrini, vice presidente della commissione Politiche economiche. «Gli allevatori emiliano-romagnoli possono  presentare domanda per ottenere i contributi  regionali – spiega Alessandrini - rivolti alle aziende zootecniche presenti in regione che rispettano i requisiti dell’avviso pubblico, con priorità alle aziende ricadenti in zone svantaggiate e condotte da giovani agricoltori».

«La nostra regione è caratterizzata da un numero molto elevato di piccoli allevamenti distribuiti in zone collinari e montane – conclude Alessandrini -, dunque più vulnerabili agli effetti negativi determinati dallo sfavorevole andamento dei prezzi all’origine dei prodotti agricoli e dal forte incremento dei costi di produzione che si registra da diversi anni, e che ha ridotto in misura considerevole la possibilità di effettuare gli investimenti necessari per il fisiologico rinnovo del parco aziendale dei riproduttori. Con questo provvedimento, oltre a salvaguardare le razze autoctone, si offre un importante sostegno alla redditività delle imprese agricole emiliano-romagnole del settore bovino da carne».

Di seguito l’elenco delle zone svantaggiate in provincia di Forlì-Cesena che avranno la priorità per l’accesso ai contributi: Bagno Di Romagna; Cesena; Civitella Di Romagna; Dovadola; Galeata; Meldola; Mercato Saraceno; Modigliana; Portico e San Benedetto; Predappio; Premilcuore; Rocca San Casciano; Roncofreddo; Santa Sofia; Sarsina; Sogliano Al Rubicone; Tredozio; Verghereto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento