rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Si cercano nuovi assistenti civici, "supereroi" del quotidiano in giubbotto catarifrangente

Siamo abituati a supereroi con mantelli lunghi e tute attillate e con strani super poteri, ma ce ne sono alcuni che invece hanno semplicemente un giubbotto giallo catarifrangente

Siamo abituati a supereroi con mantelli lunghi e tute attillate e con strani super poteri, ma ce ne sono alcuni che invece hanno semplicemente un giubbotto giallo catarifrangente, persone generose che hanno scelto di essere parte attiva per il benessere della nostra città. Di chi stiamo parlando? Degli assistenti civici, quelle figure che, in modo silenzioso e discreto, prestano servizio in assistenza per molte attività sociali

Gli assistenti civici in modo gratuito, formate e qualificate con appositi corsi, collaborano in stretto contatto con  la Polizia Municipale e con il Comune, assicurando presenza attiva e vigile sul territorio. Costituti in associazione nel 2009, sono stati attivi più che mai nel 2017. Tante le iniziative al quale hanno partecipato per esempio per gli attraversamenti in sicurezza davanti alle scuole Francescane, Clelia Merloni e la scuola primaria Bersani. Hanno presenziato e vigilato in molte manifestazioni sportive come il Giro d’Italia e la gara internazionale di Triathlon 'Ironman' a Cesena, solo per citarne alcune. Collaborano con l’Amministrazione Comunale e Quartieri con il volantinaggio e la diffusione di informazioni istituzionali per il Comune di Forlì o come la vigilanza alla festa degli alberi del Quartiere Cava e altre iniziative promosse dai Quartieri. Inoltre con la collaborazione dei rifugiati e richiedenti asilo accolti a Forlì hanno ripulito la città da erbacce dai marciapiedi e dei rifiuti abbandonati.

“Sono 35 i volontari associati, di cui 15 attivi con regolarità, che hanno svolto nell’anno 2017 oltre 3300 ore di volontariato distribuite in circa 1700 “servizi” - spiega Vanni Ravaglioli, coordinatore - Molte le persone che si sono unite a noi in questi anni, anche rifugiati. Oggi però ci troviamo ad avere bisogno di nuovi volontari, di persone che prestino anche solo un’ora del loro tempo. Il nostro appello va a tutti coloro che vogliono bene alla città di Forlì, tutti possono diventare assistenti civici nessuno escluso”. Gli Assistenti Civici cercano quindi altri volontari per sostenere i servizi già attivi e se possibile ampliarli per l’anno 2018.

Lunedì 22 gennaio alle 20,45 presso la sede di Via Missirini n2 Bis si terrà un incontro per presentare il corso  gratuito per poter diventare volontario assistente civico. “Essere assistente civico è anche un modo per essere cittadino attivo – a parlare è il Sindaco di Forlì Davide Drei - gli assistenti civici sono un aspetto importante per la nostra città e in questi anni è diventato molto di più di un volontariato, sono persone che hanno scelto di avere un ruolo attivo e sono un esempio del senso civico”.  “Aggiungerei solo due parole che racchiudono il senso degli assistenti civici: abitare e condividere. Sono abitanti di un territorio che condividono attivamente un esempio di promozione e di senso civico”, conclude l’assessore al Welfare Raoul Mosconi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si cercano nuovi assistenti civici, "supereroi" del quotidiano in giubbotto catarifrangente

ForlìToday è in caricamento