Si innamorano di Forlì e la scelgono per viverci, Rosalina apre il suo negozio e lo dedica all'Ebe del Canova

La storia forlivese di Rosalina e Andrea inizia un anno e mezzo fa quando, dopo aver visitato molte altre città d’Italia, hanno scelto di trasferirsi in Romagna e hanno anche aperto un negozio di abbigliamento

Stregati dalla bellezza di Forlì e dall’ospitalità dei suoi abitanti. Ma più che altro rapiti dalla perfezione dell’Ebe di Canova suprema ambasciatrice della città romagnola ospitata nelle sale dei Musei San Domenico. Una scultura che ha impressionato talmente tanto Rosalina Pacella e Andrea Turrin, entrambi 33enni originari della Campania, che hanno deciso di chiamare il loro nuovo negozio “Ebe Store” in omaggio alla splendida statua. La storia forlivese di Rosalina e Andrea inizia un anno e mezzo fa quando, dopo aver visitato molte altre città d’Italia, hanno scelto di trasferirsi in Romagna e, convinti di trovarsi in una zona interessante e fortunata, hanno anche aperto un negozio di abbigliamento.

L’idea iniziale è stata di Rosalina ma il marito l’ha supportata in tutto e per tutto. Lei ha sempre lavorato come truccatrice, make artist, svolgendo consulenza per negozi importanti di cosmetica o farmacie, preparando spose o grandi eventi. Nel tempo libero, però, ha sempre coltivato una grande passione per la moda, collegando il suo lavoro di truccatrice con momenti di consulenza all’immagine. Anche Andrea ha precedenti occupazioni nel settore dell’abbigliamento ma ora è nel direttivo di un supermercato della Gdo e proprio quest’ultimo, dopo una formazione specifica, un anno e mezzo fa gli aveva dato la possibilità di scegliere una città dove andare a lavorare e, alla fine, tra tutte quelle che hanno visto, hanno scelto Forlì.

“Me lo ricordo ancora – spiega Rosalina – Era il 16 giugno del 2019 quando siamo venuti qui per la prima volta. Ci è piaciuta subito. La piazza, le strade laterali, e poi l’attenzione all’arte. Noi entrambi siamo appassionati di arte e quel giorno andammo ai Musei San Domenico e lì ci siamo innamorati dell’Ebe di Canova. E così quando abbiamo deciso di trasferirci qui e io ho pensato di aprire un piccolo negozio l’ho voluto chiamare proprio Ebe Store, per omaggiare la bellissima scultura che avete a Forlì”. Nessun timore per il lockdown? “Beh, di timori ne abbiamo tanti anche perché quelli che abbiamo speso erano gli ultimi soldi tenuti da parte – spiega Rosalina – però siamo fiduciosi e ottimisti. Ci siamo sempre buttati nelle avventure e speriamo che anche questa volta vada bene. Mio marito comunque continua a lavorare. Si è preso qualche giorno per stare con me durante l’apertura ma lui dopo ricomincia”.

Il negozio, aperto già da un paio di giorni, è in via Domenico Bolognesi 94. E’ un locale di 40 metri quadrati che ospita brand sia per giovanissime che per donne che amano uno stile anni Ottanta, un po’ più morbido e vintage. “Abbiamo un assortimento vario e proponiamo anche accessori particolari – continua Rosalina – Direi che riusciamo a vestire tutte le generazioni, dalle figlie alle nonne… i prezzi sono accessibili e poi ci sono io che, oltre ad avere allestito un corner del make up, posso dare consigli su come valorizzarsi sia nel trucco che nell’abbigliamento. E tutto gratis”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento