Si parte per le vacanze: il vademecum della Provincia

In occasione dei primi grandi esodi estivi del 2012 sulle strade italiane, la Provincia di Forlì-Cesena, tramite il proprio Osservatorio per la Sicurezza Stradale torna a rinnovare consigli e raccomandazioni

In occasione dei primi grandi esodi estivi del 2012 sulle strade italiane, la Provincia di Forlì-Cesena, tramite il proprio Osservatorio per la Sicurezza Stradale torna a rinnovare consigli e raccomandazioni a tutti  cittadini  che stanno per mettersi in viaggio verso le località turistiche. Uno dei consigli è di fare  bene attenzione ai giorni con bollino rosso e nero nel calendario dell’esodo estivo e pianificare con attenzione tutti gli spostamenti oltre naturalmente a viaggiare assolutamente con la massima prudenza ed attenzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco alcune regole semplici per partire tranquilli:
prima di partire annota i numeri utili in caso d'emergenza (Polizia, Carabinieri, CRI...);
prima di un viaggio fai un mini check-up alla vettura, o comunque controlla almeno freni, gomme, impianto d'illuminazione, segnalazione visiva e impianto di raffreddamento;
allacciati sempre e fai allacciare a tutti i passeggeri, compresi quelli dei sedili posteriori,  le cinture di sicurezza. Per i bambini adopera gli appositi seggiolini omologati;
rispetta i limiti di velocità e  mantieni la distanza di sicurezza;
viaggia riposato per evitare pericolosi colpi di sonno;
in caso di fermo in autostrada per chiedere soccorso serviti delle colonnine d'emergenza, oppure chiama direttamente i numeri verdi del soccorso stradale;
quando scendi dal tuo veicolo ricordati di indossare sempre il giubbotto con bande retro-riflettenti;
non sostare sulla corsia di emergenza;
in caso di fermata, utilizza le aree di servizio o le apposite piazzole di sosta senza mai dare le spalle al flusso di auto in arrivo
usa il climatizzatore in modo accorto. Accendilo solo quando necessario e non impostare temperature troppo basse;
spegni il motore quando sei fermo, arrestandolo nel momento in cui fai delle soste prolungate o sei fermo per una coda;
controlla costantemente la pressione e le condizioni dei pneumatici. Viaggiando con una vettura con la pressione dei pneumatici corretta aumenti la tua sicurezza e riduci sensibilmente i consumi;
durante la guida non fare uso del cellulare: se proprio hai la necessità di parlare con qualcuno prima fermati in un area di sosta e comunque fuori dalla sede stradale in condizioni di sicurezza;
chi guida deve evitare di assumere sostanze alcoliche e/o stupefacenti; particolare attenzione dovrà essere posta anche all’uso di farmaci che possono influire sulla guida dei veicoli.
Se porti con te  i tuoi amici animali pensa anche al loro benessere: fai una sosta ogni tanto e non lasciarli mai nell'auto esposta al sole;

A margine delle raccomandazioni dichiara l’assessore alla Sicurezza Gianfranco Francia: “Il miglioramento della sicurezza stradale rappresenta una delle finalità primarie della politica provinciale in materia di mobilità. La Provincia di Forlì-Cesena attraverso l’Osservatorio per la Sicurezza Stradale si pone l’obiettivo di costituire un punto di riferimento per tutte le ricerche, attività e iniziative che riguardino il tema della sicurezza stradale sul  nostro territorio. La sicurezza non è solo un consiglio ma deve diventare regola di vita e obbligo da parte del cittadino di rispetto del prossimo e della propria salute”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vita ai tempi del Coronavirus - Una dipendente di un market spiega tutti i comportamenti sbagliati dei clienti

  • Il coronavirus continua ad uccidere nel Forlivese. Quasi mille contagiati in provincia

  • Coronavirus, martedì drammatico: dieci morti in provincia in 24 ore, 5 a Forlì

  • Coronavirus, superati i mille contagiati in provincia: altri due decessi nel Forlivese. Crescono i guariti

  • Coronavirus, ancora morti nel Forlivese: tre vittime nelle ultime 24 ore. Oltre 900 casi in provincia

  • Perde l'autobus e si siede sconsolato sulla panchina: trova conforto nella Polizia

Torna su
ForlìToday è in caricamento