Si "smassa" il materiale bruciato a Faenza, forte puzza anche a Forlì

Una puzza persistente e fastidiosa è stata segnalata lunedì mattina in diverse parti del territorio comunale

Una puzza persistente e fastidiosa è stata segnalata lunedì mattina in diverse parti del territorio comunale, specialmente in pianura e ad ovest, da Villanova a Villafranca e zona del casello A14. L'odore acre proviene dall'incendio, domato ma non ancora spento del tutto, avvenuto nel magazzino Lotras di Faenza. E' in corso, e lo sarà per diversi giorni ancora, l'operazione di “spegnimento minuto”, in altre parole si smassa poco alla volta il materiale ridotto in cenere, questo porta all'aria piccoli focolai che generano fumo e di conseguenza gli odori che, complice il vento, di espandono nelle campagne in direzione del mare. Arpae da parte sua ha comunicato domenica il rientro dei parametri della qualità dell'aria entro valori di normalità. I vigili del fuoco del comando di Forlì sono impegnati sul luogo del rogo con un'autobotte da 25mila litri e due unità di personale, fin dall'inizio dell'emergenza.

Potrebbe interessarti

  • Sembrano sani, ma non è vero: ecco svelati 7 alimenti da evitare per la dieta

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica: ritardi fino a 3 ore e nove treni cancellati

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento