Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Si spacciano per "pronto fabbro", ma provocano danni: coppia nei guai per truffa

Dopo una serie di accertamenti la Polizia di Stato è riuscito ad identificare questa coppia, che è stata segnalata alla magistratura per truffa aggravata

Si fingono fabbri, provocano danni ed incassano comunque 100 euro. A finire nei guai, con l'accusa di truffa aggravata, una coppia di stranieri di origine albanese, lui 41enne, lei 38enne, residenti a Forlì, entrambi con qualche precedente, i quali reclamizzandosi online tramite il servizio “pronto fabbro” hanno eseguito un intervento in una abitazione forlivese senza in realtà avere alcuna professionalità al riguardo, anzi procurando anche dei danni. Con artifizi e raggiri sono riusciti a farsi consegnare 100 euro a titolo di indennità di chiamata. Il fatto è accaduto qualche giorno fa in città, quando la vittima, rimasta chiusa fuori di casa, ha cercato l’aiuto di un artigiano e navigando su intenet ha reperito il riferimento di questa coppia, che ha assicurato un intervento molto tempestivo.

Purtroppo i due pseudo fabbri non solo non hanno risolto il problema, dimostrando di non avere le competenze che avevano simulato, ma hanno anche danneggiato gli stipiti. Ne è nata una diatriba a termine della quale sono riusciti comunque a farsi consegnare 100 euro per la chiamata, con riserva di quantificare il danno, ma poi si sono resi irreperibili rilasciando una ricevuta fiscale falsa con riferimenti inesistenti della loro azienda. Dopo una serie di accertamenti la Polizia di Stato è riuscito ad identificare questa coppia, che è stata segnalata alla magistratura per truffa aggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spacciano per "pronto fabbro", ma provocano danni: coppia nei guai per truffa

ForlìToday è in caricamento