menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza: calano i furti ed aumenta il numero di ladri catturati

Si è svolta giovedì mattina, in prefettura, una riunione del comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduta dal prefetto di Forlì-Cesena

Si è svolta giovedì mattina, in prefettura, una riunione del comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduta dal prefetto di Forlì-Cesena, cui hanno preso parte il procuratore della Repubblica, i rappresentanti della Provincia e dei Comuni di Forlì e Cesena, il questore, il comandante provinciale dell’arma dei carabinieri, nonché i vertici della altre forze di polizia operanti sul territorio, oltre che, nella prima fase, i sindaci dei Comuni rivieraschi e i rappresentanti delle associazioni di categoria del commercio e della ricezione alberghiera.

La seduta è stata dedicata anche alla valutazione dello stato complessivo della sicurezza in provincia, riguardo all’attività posta in essere per far fronte al ripetersi di furti che, da tempo, sta interessando questo territorio. E’ così emerso come, a fronte dell’elevato numero di reati registrati, sia stata attuata un’incisiva attività di contrasto, che ha portato all’individuazione e all’arresto degli autori di numerosi delitti e ha fatto evidenziare i segnali di conferma delle strategie poste in essere, anche se emerge la necessità di una più mirata azione preventiva.

Più specificatamente, raffrontando i dati relativi ai primi otto mesi dello scorso anno con gli analoghi dati del 2012, emerge come, a fronte di una tendenziale diminuzione dei furti complessivamente registrati nel territorio provinciale (- 4%), sia aumentato del 32% il numero dei soggetti individuati quali autori degli stessi. Analogamente, per quanto concerne il territorio del Comune di Forlì, dai dati riferiti allo stesso periodo, risultano un decremento dei furti pari al 15% ed un numero di soggetti individuati quali responsabili degli stessi incrementato del 21%. Relativamente al Comune di Cesena, pur emergendo una certa recrudescenza del fenomeno (+17%), è aumentato del 33% il numero dei delitti con presunti autori noti.

A conferma di ciò, va  a porsi anche l’azione repressiva messa in campo dalla procura della Repubblica, le cui risultanze, illustrate nell’occasione dal procuratore Sergio Sottani, hanno evidenziato un significativo incremento del numero degli autori di reato identificati, oltre che delle persone arrestate in flagranza di reato, con la consequenziale condanna per direttissima che, in qualche caso, ha addirittura portato alla restrizione in carcere dei rei dopo solo tre ore dall’arresto.  Proprio per favorire il contenimento dei reati predatori – fonte di notevole allarme sociale – sono state, anche da ultimo, interessate le competenti articolazioni centrali per la messa a disposizione di personale specializzato, che andrà ad integrare gli organici delle forze di polizia ordinariamente presenti sul territorio, nell’attuazione di servizi straordinari di controllo del territorio, specificatamente volti a contenere il numero dei furti. E’ infine emersa la necessità di curare la massima sensibilizzazione della cittadinanza per accrescere lo scambio informativo con le Forze dell’Ordine e il ricorso a sistemi di sicurezza passiva.



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento