rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Pieveacquedotto

La protesta della frazione: "Altri due furti nelle case, periferia sguarnita di telecamere"

Attacca una nota del quartiere: "Dal Comune si negano criticità nel forlivese ma evidentemente non conoscono la realtà esterna al centro città"

Ancora furti in due abitazioni nella serata di mercoledì nella frazione di Poggio. I colpi sono avvenuti in due case, dalle 21 alle 22, data la coincidenza di tempi è probabile che ci sia la stessa mano dietro. I due furti si sommano a quello avvenuto circa 20 giorni fa, una sequenza che fa preoccupare il comitato di quartiere di Durazzanino, Malmissole, Pieveacquedotto, Poggio e San Giorgio (presieduto da Daniele Cortesi) che parla di "paura ed esasperazione" tra i residenti.

Attacca una nota del quartiere: "Dal Comune si negano criticità nel forlivese ma evidentemente non conoscono la realtà esterna al centro città".  E' stata attivata un'App denominata "Falco Città Protetta", direttamente collegata al sistema di videosorveglianza cittadina e permette di attivare una segnalazione in grado di consentire alla Polizia Locale di intervenire in maniera georeferenziata e coordinata con il sistema di videosorveglianza più vicino al contesto in cui si rende necessario l'intervento. Questa attività di monitoraggio però non copre tutte le zone, soprattutto quelle di periferia. E di nuovo, il quartiere di Poggio per la terza volta consecutiva segnala altri due furti".

Il comitato ha già chiesto di organizzare un incontro tra cittadinanza e forze dell'ordine, ipotizzando di allargare la comunicazione anche ai quartieri limitrofi che risentono dello stesso problema. "Quartieri periferici e senza nessun controllo neanche di videosorveglianza". "Il quartiere ha cercato in questi anni di trovare altri sistemi per passare le informazioni su chat dedicate e trasversali coi quartieri limitrofi ma con questa modalità possiamo solo  allertare la cittadinanza nel momento in cui i ladri sono in azione, con tutti i rischi che ne conseguono, ovvero di trovarli sul fatto mettendo a rischio la propria incolumità".  Ed infine: "Siamo perfettamente consapevoli che la videosorveglianza non rappresenti una soluzione al problema ma, sicuramente potrebbe essere un deterrente e potrebbe fornire informazioni utili alla Polizia Locale e alle forze dell'ordine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta della frazione: "Altri due furti nelle case, periferia sguarnita di telecamere"

ForlìToday è in caricamento