La neve arriva copiosa anche a Forlì: "Per il momento non è prevista la chiusura delle scuole"

La neve, annunciata attraverso un'allerta meteo della Protezione Civile, è arrivata anche in pianura

Foto di Michele Ravaioli

I primi fiocchi sono cominciati a cadere timidamente nella prima serata di domenica, intorno alle 20. Poi la precipitazione è andata via via intensificandosi, imbiancando rapidamente tutta la città. La neve, annunciata attraverso un'allerta meteo della Protezione Civile, è arrivata anche in pianura. Le temperature, che si sono mantenute rigide anche di giorno, hanno fatto sì che la dama bianca non si trasformasse in pioggia. Col trascorrere delle ore strade, prati e tetti hanno cambiato d'abito, regalando alla città scorci da cartoline natalizie. In circa tre ore si sono depositati al suolo circa 3 centimetri di neve. Magica l'atmosfera in Piazza Saffi. Mezzi spargisale e spazzaneve in azione lungo l'A14, dove la neve ha imbiancato da Bologna a Rimini Nord.

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna domenica mattina ha aggiornato l'allerta neve diramata sabato, specificando che il peggioramento è atteso dalla serata di domenica e finirà nel pomeriggio di lunedì. L'ente ha avvisato che sono attesi tra i 10 ed i 30 centimetri in pianura (la fascia pianeggiante romagnola è inserita nella sottozona B1), mentre tra 30 e 50 centimetri sui rilievi. Per lunedì il servizio meteorologico dell'Arpae prevede condizioni di cielo coperto con schiarite dal pomeriggio a partire dal settore occidentale. In Romagna sono attese precipitazioni nevose anche in pianura al mattino ad esclusione della costa, dove sono attese solo piogge o pioggia mista a neve sul riminese. Dal pomeriggio tendenza ad attenuazione dei fenomeni ad iniziare dalle province occidentali fino a completo esaurimento in serata.

INFORMATIVA DI DREI - Spiega il sindaco Davide Drei: "È stato attivato il Piano neve. La centrale operativa è stata attivata, i nostri operatori  sono presenti sul territorio per i monitoraggi e gli spargisale sono in azione. Se necessario, anche le lame sono pronte a partire. Per il momento non è prevista la chiusura delle scuole. Valuteremo in nottata a seconda della evoluzione delle precipitazioni. Raccomando attenzione a chi si trova in strada, guidate con prudenza".

BERTINORO - Situazione regolare anche a Bertinoro, informa il sindaco Gabriele Antonio Fratto, che invita a monitorare il portale www.comune.bertinoro.fc.it sul quale verranno comunicati eventuali cambiamenti.

CASTROCARO - Piano neve attivato anche a Castrocaro: l'amministrazione comunale informa che i "mezzi spalatori sono in funzione e, in caso di bisogno, in azione anche dalle 5 del mattino. Per il momento, non è prevista la chiusura delle scuole. Limitate al minimo gli spostamenti e guidate con prudenza".

SANTA SOFIA - A Santa Sofia "l'organizzazione comunale è in allerta in base al piano neve - informa il sindaco Daniele Valbonesi -. Oltre alle maestranze interne saranno coinvolti circa una ventina di aziende locali e gli operatori che si occupano dello "spazzamento". Lo scopo principale è garantire i servizi fondamentali (trasporti, scuole, case di cura, ospedale).  Ai cittadini si consiglia di limitare gli spostamenti e di adempiere ad alcuni doveri. Infatti in base al codice civile spetta ai privati lo sgombero della neve nelle aree di propria proprietà e negli accessi alle stesse dalle strade pubbliche (l'ingresso di casa)".

"Inoltre da quest'anno, ove indicato con apposita segnaletica, è divieto la sosta delle auto in alcune vie del territorio comunale - informa il primo cittadino -. Ciò al fine di evitare l'impossibilità di garantire il servizio di sgombero neve a causa delle scarse dimensioni delle carreggiate, come avvenuto in passato. A qualcuno può sembrare un'esagerazione, ma oltre ad essere un provvedimento in uso in molti comuni, è semplicemente necessario per consentire che un servizio si svolga nei giusti modi. Si tratta di parcheggiare la propria auto in un parcheggio che al massimo si trova a qualche centinaia di metri dalle proprie abitazioni per pochi giorni all'anno per interesse di tutta la comunità. L'altro dovere di tutti è adeguarsi alle regole della natura con pazienza e segnalando all'amministrazione pubblica eventuali situazioni critiche".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia sui binari, muore una 13enne. Traffico ferroviario in tilt: cancellazioni e ritardi

  • Un forlivese taglia il traguardo dell'Ironman 2019 tra i primi cinque

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Si schianta contro un furgone e resta incastrato sotto un'auto: grave uno scooterista

Torna su
ForlìToday è in caricamento