Fiumana, ritardi nei lavori alla scuola Anna Frank: "Nuova procedura d'appalto, sarà veloce"

Per la scuola Anna Frank, rimarca Frassineti, "non si tratta quindi di manutenzione ordinaria o straordinaria"

Il sindaco di Predappio, Giorgio Frassineti, aggiorna sui lavori di adeguamento sismico della scuola Anna Frank di Fiumana. "Purtroppo l’impresa appaltatrice non è stata all’altezza del compito che essa stessa aveva dichiarato di poter fare - esordisce il primo cittadino -. Questo ha portato ritardi, disagi, coinvolgendo tutti a ricercare soluzioni di fronte a quanto accaduto. Tutti i cittadini, che ringrazio per la loro civile sopportazione, si sono resi conto tuttavia del costante impegno dell’amministrazione comunale per risolvere la situazione creatasi".

Per la scuola Anna Frank, rimarca Frassineti, "non si tratta quindi di manutenzione ordinaria o straordinaria, ma di lavori complessi, in un edificio vincolato dalla Soprintendenza. Ho parlato di Adeguamento sismico e non di Miglioramento Sismico. Chiunque sappia di queste materie ha già capito l’estrema complessità dell’operazione, perché negli edifici vincolati è rarissimo l’intervento di Adeguamento sismico che porta quindi l’edificio al 100% di risposta alle sollecitazioni di progetto. L'amministrazione comunale, visti i ritardi accumulati nell'esecuzione dei lavori (con applicazione delle relative penali come stabilite dalla legge), vista l'estrema lentezza nel portare a compimento i lavori e da ultimo le "riserve contabili" presentate dalla ditta il 27 dicembre scorso, ha deciso di interrompere i rapporti contrattuali con l'impresa appaltatrice ordinando alla stessa di liberare il cantiere, cosa che sta avvenendo".

"Alle riserve presentate sarà data risposta con le modalità e i tempi stabiliti dalle normative sui lavori pubblici (120 giorni), con possibilità in caso di non raggiungimento di "accordo bonario" di adire per vie legali, con richiesta di rifondere l'amministrazione i tutti i danni diretti e indiretti, fra cui il costo del trasporto scolastico, oltre ai disagi per le famiglie, di cui siamo partecipi e consapevoli - continua il sindaco -. Nel frattempo, una volta restituito l'immobile all'amministrazione, è intenzione completare i lavori mancanti avvalendosi di una nuova impresa che sarà individuata mediante una nuova procedura d'appalto, che visti gli importi in gioco (inferiori a 150mila euro) può essere individuata direttamente e pertanto in maniera rapida".

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Giugno, le sagre sbocciano in tutta la Romagna: ecco tutti gli imperdibili appuntamenti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Ballottaggio, storica vittoria di Zattini. Forlì cambia dopo 50 anni - La diretta

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Il Consiglio comunale che verrà in attesa della nuova giunta: la metà dei seggi alla Lega

Torna su
ForlìToday è in caricamento