rotate-mobile
Cronaca

Solidarietà di Cia-Conad, dalle vendite di novembre arrivano 51mila euro per l'Istituto oncologico romagnolo

La cifra rappresenta il 2% delle vendite di novembre dei prodotti a marchio Verso Natura, Piacersi e Alimentum negli oltre 130 negozi Conad della Romagna e Repubblica di San Marino

 Si è concluso con 51mila euro erogati a IOR, Istituto Oncologico Romagnolo, il progetto "Benessere è equilibrio" promosso da Commercianti Indipendenti Associati - Conad. La cifra rappresenta il 2% delle vendite di novembre dei prodotti a marchio Verso Natura, Piacersi e Alimentum negli oltre 130 negozi Conad della Romagna e Repubblica di San Marino, di cui 27 nel comprensorio forlivese, 22 nel cesenate, 43 in provincia di Ravenna e 40 tra la provincia di Rimini e San Marino; la somma sarà impiegata da IOR per attività di ricerca legate all’immunoterapia.

Il progetto “Benessere è equilibrio” nasce nel 2018 dalla comune volontà di Commercianti Indipendenti Associati e IOR di sensibilizzare i clienti, già dalla fase della spesa quotidiana, sull’importanza di corretti stili alimentari e di vita, quali requisiti importanti per mantenersi in salute. L’iniziativa rinnova la collaborazione ultradecennale che lega le due realtà e che nel tempo ha portato a una serie di progetti di notevole rilievo nel campo della prevenzione e della assistenza, dal sostegno alla ricerca attraverso borse di studio fino al contributo per la realizzazione del Prime di San Cristoforo di Cesena, centro innovativo in campo oncologico.

“L’iniziativa ha coinvolto quest’anno ben tre linee di referenze a marchio Conad: Verso Natura, già presente nelle passate edizioni, Piacersi e Alimentum – spiega il direttore operativo CIA-Conad, Valentino Colantuono – Si tratta di linee che offrono nel complesso una proposta incentrata sulla salubrità dei prodotti, il rispetto dell’ambiente e del consumatore, in linea con il percorso legato alla sostenibilità intrapreso da Conad e convintamente sostenuto dalla nostra Cooperativa. La prevenzione, la cura e la ricerca sono temi che da sempre ci stanno a cuore, ci legano a IOR e verso i quali siamo impegnati direttamente come CIA e tramite i nostri soci imprenditori nei vari territori. Rappresentano quella attenzione alla comunità e alle persone che ne fanno parte che è la cifra distintiva del modo di Conad di fare grande distribuzione”.

«L’iniziativa in collaborazione con CIA-Conad ci permette di perseguire un duplice obiettivo – spiega Fabrizio Miserocchi, direttore generale IOR – sensibilizzare la popolazione su tematiche come prevenzione, sana alimentazione e sostenibilità ambientale, supportando al contempo la ricerca scientifica, che porta al letto dei pazienti nuove opportunità di cura. Non ci stancheremo mai di ripetere quanto sia fondamentale non rallentare la corsa per rendere il tumore sempre più curabile: nonostante tutto, il cancro rappresenta ancora oggi la malattia responsabile del maggior numero di anni di vita perduti, colpendo ogni fascia d’età. Sono oramai 37 anni che il nostro sodalizio con CIA-Conad prosegue, ma mai come in questo periodo abbiamo sentito forte questa vicinanza: il suo contributo è stato fondamentale per realizzare l’ultimo progetto del prof. Amadori, quel PRIME Center che ha aperto i battenti nei mesi scorsi accogliendo già numerosi pazienti. A questo si aggiunge l’impegno oramai tradizionale verso la nostra Lotteria di Natale, per cui ogni biglietto non vincente verrà tramutato in un buono-spesa: un forte incentivo alla partecipazione e alla solidarietà per tutta la popolazione della Romagna che potrà “giocare” a vincere uno dei tanti premi a disposizione praticamente senza spendere nulla e sostenendo il lavoro di ricerca portato avanti nei laboratori IRST. Poter contare sulla amicizia di un’eccellenza riconosciuta a livello nazionale come Conad è una bella garanzia per mantenere la lotta contro il cancro sul nostro territorio un’eccellenza riconoscibile».

La prima edizione del progetto “Benessere è equilibrio” risale al 2018, quando la raccolta fu destinata all’allora nuovo servizio di assistenza domiciliare per pazienti oncologici, formato da un team di operatrici socio-sanitarie e psiconcologhe impegnate ad aiutare gratuitamente i malati e i loro familiari al loro domicilio durante le fasi più difficili della malattia. Nel 2021 l’attività è stata replicata, a sostegno dell’immunoterapia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà di Cia-Conad, dalle vendite di novembre arrivano 51mila euro per l'Istituto oncologico romagnolo

ForlìToday è in caricamento