Sosta, Cna critica le scelte del Comune: "Sbagliato mettere nuovi stalli a pagamento"

La neo presidentessa di Cna Forlì città, Monica Sartini, è critica: "A differenza di quanto ritengono le associazioni del commercio, cioè che il maggior afflusso al centro storico possa compensare i minori ricavi dovuti alla riduzione delle tariffe, per l’amministrazione questa decisione penalizzerà le casse comunali"

Il Comune di Forlì si appresta a varare, in occasione del Natale, una revisione permanente delle tariffe della sosta, non legate al periodo natalizio come avveniva gli anni scorsi, prendendo spunto dalle richieste delle associazioni del commercio che, da sempre, chiedono una riduzione del costo della sosta nella fascia più pregiata del centro storico. La scelta del Comune è quella di ridurre ad 1,30 euro all’ora la sosta nella zona più centrale, soggetta alla tariffa “A” e di portare ad 1 euro all’ora la tariffa “B”, che riguarda la fascia perimetrale del centro. La neo presidentessa di Cna Forlì città, Monica Sartini, è critica

"A differenza di quanto ritengono le associazioni del commercio, cioè che il maggior afflusso al centro storico possa compensare i minori ricavi dovuti alla riduzione delle tariffe, per l’amministrazione questa decisione penalizzerà le casse comunali, quindi, per ridurre il danno economico che si appresta a subire, mette a pagamento sette parcheggi oggi sono gratuiti. Nonostante i 423 nuovi stalli soggetti a parchimetro, il vicesindaco Zanetti stima in 150.000 euro all’anno i mancati introiti per il Comune. Se si avvera la tesi del Comune, in pratica, i forlivesi si apprestano a “barattare” un vantaggio, 20 centesimi in meno sulla prima ora e 70 centesimi sulla seconda ora di sosta, con due svantaggi: la scomparsa di 423 stalli gratuiti e la necessità di ripianare i 150mila euro mancanti nel bilancio comunale, attraverso tagli di spesa o aumenti a livello di imposizione locale o di tariffe dei servizi", spiega.

"Potrebbe non bastare: non è ancora chiaro ,infatti, quale sarà la tariffa per i sette nuovi parcheggi  che passano a pagamento, perché sullo sfondo di questa revisione delle tariffe, se ne potrebbe stagliare un’altra riguardante la lunga sosta nei parcheggi a corona, lungo i viali. Ci auguriamo che le modifiche siano finite qui, perché aumentare il prezzo della lunga sosta nei parcheggi a corona, significherebbe per il Comune ingranare una decisa retromarcia rispetto alla politica delle giunte precedenti, Balzani e Masini, che CNA ha condiviso, di favorire una mobilità sostenibile - chiarsice Sartini - . Le politiche della sosta, e più in generale della mobilità, partivano dall’idea di premiare coloro che, non intasando le viuzze centrali, decidevano di parcheggiare ai margini del Centro Storico, nei parcheggi a corona che, in cinque, massimo dieci minuti di passeggiata, consentono di raggiungere Piazza Saffi. Aumentare le tariffe della lunga sosta, oltre ad essere iniquo e penalizzante per tutti i cittadini che hanno la necessità di frequentare il centro, magari per lavoro o per usufruire degli uffici amministrativi, rischia, a nostro giudizio, di ridurre il numero di coloro che scelgono il centro storico per lo shopping, risultando addirittura controproducente per le aspettative dei commercianti".

"Accettiamo la scelta del Comune di accogliere la richiesta delle associazioni del commercio, e di provare a risolvere almeno in parte i problemi del centro storico attraverso la riduzione dell e tariffe della sosta. Riteniamo , però, che i problemi stiano altrove e che le tariffe della sosta c’entrino ben poco: è in corso una rivoluzione nelle abitudini dei consumatori, e solo pochi operatori riescono a galleggiare in un mercato sempre più insidioso. Riteniamo sbagliata la decisione di cancellare 423 stalli gratuiti. In particolare se pensiamo ai 68 stalli, su 1600, che saranno messi a pagamento in stazione, la riflessione viene spontanea: se il parcheggio è normalmente pieno, 68 pendolari, lavoratori e studenti, ogni mattina si troveranno a pagare la sosta,  per finanziare la riduzione delle tariffe in Centro Storico; se il parcheggio non viene normalmente utilizzato per intero, i 68 posti a pagamento resteranno vuoti e non produrranno introiti per le casse comunali", conclude.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto sbanda e invade la corsia opposta: lo schianto è inevitabile, muore un uomo di 59 anni

  • Tragedia sulla Cervese alle prime luci del mattino, c'è un morto: chiusa al traffico la strada

  • Saette, tuoni e brusco calo delle temperature. E c'è una nuova allerta temporali

  • Prima sfuriata temporalesca nel Forlivese, venti oltre i 70 km/h: crollano diversi alberi

  • Saetta colpisce e incendia un'insegna pubblicitaria sulla Cervese

  • Attesi altri temporali, l'allerta meteo comunicata al telefono: "Ridurre gli spostamenti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento