Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Sottopasso di via Bertini, l'ex assessore: "Rispolveriamo le vecchia idee di un secondo ingresso alla stazione da via Pandolfa"

Rispolvera il vecchio progetto mai realizzato dopo il botta e risposta tra l'attacco di Europa Verde, tramite l'ex assessore Maria Grazia Creta, e la risposta dell'assessore alla Mobilità Giuseppe Petetta

Prolungare il tunnel sotto i binari della stazione per collegare meglio il quartiere Coriano alla zona del centro, senza la "strozzatura" del sottopasso di via Bertini. E' la proposta che arriva da Neo Bertaccini, ex assessore a Forlì fino al 1990. Rispolvera il vecchio progetto mai realizzato dopo il botta e risposta tra l'attacco di Europa Verde, tramite l'ex assessore Maria Grazia Creta, e la risposta dell'assessore alla Mobilità Giuseppe Petetta, che richiamava l'inadeguatezza del sottopasso di via Gramsci-Bertini in rapporto all'intenso traffico e alle difficoltà di transito per ciclisti e pedoni oggettivamente pericoloso.

Scrive Bertaccini: "La sollecitazione e la risposta dell'assessore alla viabilità su ipotesi progettuali in corso per risolvere, naturalmente in accordo con le ferrovie dello stato, la pericolosa strettoia che separa la consistente porzione nord-est della città ( comprensiva dell'area industriale) dal centro cittadino ( stazione, scuole superiori,uffici pubblici ed altri servizi) mi hanno riportato alla memoria un'idea che l'architetto Antonio Quadretti, esperto urbanista, che già negli anni '70 aveva avanzato per agevolare l'accesso alla stazione della parte Nord-est della città. Tale idea consisteva nella realizzazione di un secondo accesso alla stazione ferroviaria dal retro e cioè da via Pandolfa con un sottopasso pedonale che desse continuità al corridoio di accesso ai binari. Ovviamente corredato da una adeguata area di parcheggio che avrebbe consentito di sottrarre una parte del traffico dal sottopasso di via Bertini".

"Non mi parve già allora un'idea irrealistica e la ritengo tuttora meritevole di attenzione e magari di approfondimento, naturalmente da valutare assieme e magari in aggiunta alle soluzioni che i tecnici stanno predisponendo per dare la migliore risposta possibile alla angusta e pericolosa strozzatura della mobilità urbana sull'asse Bertini-Gramsci", conclude Neo Bertaccini.           
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottopasso di via Bertini, l'ex assessore: "Rispolveriamo le vecchia idee di un secondo ingresso alla stazione da via Pandolfa"
ForlìToday è in caricamento