Dopo 10 anni si conclude la collaborazione tra "Soul Brothers Company" e Naima. L'associazione: "Noi continuiamo"

L'associazione lo ufficializza "con molto dispiacere", ricordando il "considerevole numero di eventi e manifestazioni che ha visto coinvolte oltre 10mila persone"

Finisce dopo dieci anni di collaborazione il rapporto tra il Naima Club e la nostra associazione "Soul Brothers Company". L'associazione lo ufficializza "con molto dispiacere", ricordando il "considerevole numero di eventi e manifestazioni che ha visto coinvolte oltre 10mila persone". Appuntamenti, viene rimarcato, "che sono stati per la loro totalità a scopo unicamente benefico" e "che hanno permesso di raccogliere oltre 70mila euro di fondi destinati in beneficienza. Il tutto grazie ad un grande progetto che mettemmo in piedi qualche anno fa per sostenere associazioni come Istituto Oncologico Romagnolo, Irst, Croce Rossa, Medici senza frontiere, Cecchini Onlus e Associazione Cardiologica".

"Siamo soddisfatti di questo enorme risultato, che senza la collaborazione della Cooperativa Taverna Verde non sarebbe stato possibile raggiungere e alla quale rivolgiamo un caloroso ringraziamento", viene aggiunto dall'associazione, che ringrazia "tutte le persone che a vario titolo hanno contribuito al successo della "Soul Brothers Company", a quelle che ancora sono con noi e pure a chi ha fatto parte del gruppo per un breve periodo. Grazie a tutti voi per il vostro affetto e per il supporto che non è mai venuto a mancare, motivando il nostro impegno a cercare di coinvolgere il più possibile le persone attraverso la musica intesa come mezzo di aggregazione".

"Noi continuiamo, riprendendo da zero, come nostra abitudine, senza chiedere nulla se non la partecipazione e l'attenzione ai prossimi progetti che andremo a realizzare - concludono dalla "Soul Brothers Company" -. Con lo stesso entusiasmo, la medesima professionalità e la sensibilità che ci ha sempre contraddistinti. Per dare una mano a chi ha bisogno di un sorriso, senza alcuna distinzione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento