Un vaso stupefacente nascosto in un garage seminterrato: preso pusher di cocaina

I militari hanno sorpreso il giovane, di professione meccanico, disfarsi di qualcosa alla vista della pattuglia

Continuano i controlli antidroga dei Carabinieri della Compagnia di Forlì, al comando del maggiore Raffaele Conforti. I militari del Nucleo Operativo, sotto la guida del tenente Francesco Grasso, hanno arrestato venerdì un 31enne di nazionalità albanese, già noto alle forze dell'ordine, con l'accusa di "detenzione illegale ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti". I militari, impegnati nell'attività denominata "Terra Sicura", hanno sorpreso il giovane, di professione meccanico, disfarsi di qualcosa alla vista della pattuglia. Subito fermato e perquisito, è stato trovato con tre involucri contenenti 1,5 grammi di cocaina.

La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare altri 35 grammi della stessa sostanza nascosti abilmente all’interno di un vaso, riposto in un garage seminterrato in uso all'individuo, insieme ad un bilancino di precisione e altro materiale vario per il confezionamento in dosi. Processato per direttissima, il giudice Maurizio Librano (pubblico ministero Lucia Spirito) ha convalidava l’arresto, condannando il 31enne a due anni di reclusione (pena sospesa) e remissione in libertà se non detenuto per altra causa.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

  • Oltre un milione di spettatori per il servizio sull'ospedale di Forlì in onda su Rai Tre

Torna su
ForlìToday è in caricamento