rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Cronaca

Alea non sostituirà le campane, la protesta: "Ma restano percolato maleodorante e cocci di vetro tutto intorno"

Critiche alla scelta annunciata da Alea di non procedere alla sostituzione delle campane del vetro

Critica la scelta annunciata da Alea di non procedere alla sostituzione delle campane del vetro, in attesa di valutare l'introduzione della raccolta porta a porta anche per la frazione del vetro. La protesta viene da  Raffaele Acri, vice coordinatore Quartiere Resistenza: “Alea spiega che per i prossimi due anni, che diventeranno quindi cinque, non cambierà le maleodoranti campane che insozzano e lordano i marciapiedi della città con il percolato che proviene dai fondi ormai logori dei contenitori. Mi chiedo per quale motivo la Ausl  competente non sia mai intervenuta per imporre una immediata quanto necessaria sanificazione dei contenitori in questione”.

“Personalmente ho inviato i recapiti di una azienda disposta a fornire una specie di sottovasi per le campane del vetro, in modo da poter raccogliere il puzzolente percolato che fuoriesce, invece che lordare i marciapiedi, insieme ai cocci di vetro mai raccolti. A proposito di quest’ultima falla del sistema di raccolta, non si comprende il motivo per il quale a differenza di quanto accadeva con Hera gli operatori che raccolgono il vetro non si fermano a pulire i cocci di vetro che possono ferire i cani ma soprattutto un bambino o un anziano del cade nei pressi delle campane”, sempre Acri. Che conclude “Lo spazzamento non avviene con una turnazione precedente alla raccolta del vetro, in ogni caso con  i soffiatori certamente i cocci non possono essere raccolti”. Acri contesta, infine, che siano effettivamente avvenute delle operazioni di pulizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alea non sostituirà le campane, la protesta: "Ma restano percolato maleodorante e cocci di vetro tutto intorno"

ForlìToday è in caricamento