Sport e cultura, Viviana Neri confermata alla presidenza di Aics Emilia Romagna

Neri, 69 anni, insegnante in pensione, è stata nominata lunedì nel corso dell’assemblea congressuale riunita in modalità di video conferenza, a causa dell’allerta Covid

La forlivese Viviana Neri è stata confermata alla presidenza del comitato regionale di Aics, tra i primi enti di promozione sportiva del territorio: guiderà il comitato dell’Emilia Romagna dell’associazione italiana cultura sport che, sul territorio regionale, conta oltre 1.120 sodalizi affiliati, con circa 200mila tesserati, un terzo dei quali bambini e ragazzi. “Dopo aver implementato attività sportiva e culturale sul territorio, ora puntiamo alle reti: la collaborazione con gli Enti locali e le altre associazioni del territorio renderà ancora più efficace lo sport a servizio della progettazione sociale e del welfare di comunità”, ha commentato la neo presidente.

Neri, 69 anni - insegnante in pensione, ex assessore al Lavoro per la Provincia di Forlì-Cesena e fondatrice dell’associazione "Con…Tatto" impegnata nelle carceri di Forlì – è stata nominata lunedì nel corso dell’assemblea congressuale riunita in modalità di video conferenza, a causa dell’allerta Covid. I membri eletti del Consiglio direttivo regionale sono: Roberto Bottarelli (Parma), Paola Cervini (Piacenza), Gabriel Corbelli (Rimini), Massimo Corbelli (Ravenna), Catia Gambadori (Forlì), Davide Grilli (Bologna), Bruno Imovilli (Reggio Emilia), Cinzia Morelli (Ferrara), Sandro Zoboli (Modena). Sindaco revisore: Giuliana Ravaioli.

"Nei passati 4 anni, il comitato regionale di Aics ha supportato i suoi comitati provinciali nella progettazione sociale, nell’organizzazione di eventi e nei servizi di consulenza, insistendo molto su formazione ed educazione alla promozione dello sport e della cultura come leve di politiche sociali - ha aggiunto la presidente regionale, rifacendosi al bilancio sociale dell’associazione presentato nei mesi scorsi -: sta qui quanto fatto nell’ambito, ad esempio, dell’inclusione delle persone con disabilità. A loro favore, nasce ad esempio il corso per accompagnatori sportivi, volto a formare ‘tutor’ da affiancare ai disabili nella gestione pratica dell’attività sportiva e che, in agenda per marzo, è slittato a ottobre prossimo per l’allerta Covid; o lo sportello interattivo che, sul sito di AiCS Emilia Romagna, offre la mappa digitale delle associazioni affiliate AiCS che offrono attività senza barriere. La strada è quindi tracciata: ora puntiamo ad allargare il raggio d’azione e a promuovere nuovi partenariati con il pubblico e l’associazionismo. La ripresa della socialità passa da noi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento