rotate-mobile
Cronaca

Spostamento dell'Ebe, Melandri: "Nulla è deciso". Il Pd: "Serve un progetto museologico specifico"

Melandri, nella sua risposta, ha tenuto a precisare che "si terrà conto di ogni possibilità tecnica, fatta salva la piena tutela dell'opera"

"Lo spostamento dell'Ebe è un'idea. Lo stiamo valutando nell'ottica della sua piena valorizzazione". Il presidente del Consiglio comunale, Alessandra Ascari Raccagni, ha letto durante la seduta di giovedì la risposta dell'assessore alla Cultura Valerio Melandri (assente) ad un question time presentato dal consigliere comunale dem Matteo Zattoni in merito al progetto allo studio del Comune di spostare l'Ebe di Antonio Canova in una sala a maggiore frequentazione del San Domenico, così da renderla un biglietto da visita per il turismo in città.

Melandri, nella sua risposta, ha tenuto a precisare che "si terrà conto di ogni possibilità tecnica, fatta salva la piena tutela dell'opera. Nulla è stato deciso". Zattoni ha tenuto a precisare "che ciò che non era emerso nel dibattito era la prevalenza dell'aspetto conservativo. Un'idea potrebbe essere mettere una copia nella sala del Refertorio, rimettendo del materiale informativo sull'opera della Pinacoteca. Se si deve fare spostamento serve un progetto museologico specifico ed andrebbe fatto col completamento del quarto stralcio del San Domenico".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spostamento dell'Ebe, Melandri: "Nulla è deciso". Il Pd: "Serve un progetto museologico specifico"

ForlìToday è in caricamento