Cronaca piazza Saffi, 1

"Spy pen" per la Polizia: il sindacato autonomo chiede aiuto ai cittadini

I poliziotti aderenti al sindacato torneranno in piazza Saffi sabato mattina per continuare a chiedere ai cittadini forlivesi un supporto e per renderli partecipi della propria sicurezza

I poliziotti aderenti al Sindacato Autonomo di polizia sono scesi in piazza venerdì mattina per chiedere un aiuto ai cittadini per finanziare l’acquisto di una penna con telecamera e microfono, per registrare gli interventi. L’iniziativa è figlia della campagna nazionale del sindacato, chiamata “Chi difende i difensori”, indirizzata a far comprendere quanto sia importante e necessario tutelare le forze dell’ordine in ragione dell’attività svolta tale da esporre a rischi di incorrere in contenziosi legali in misura ben maggiore rispetto al semplice cittadino. La penna sarà fornita da Redioforniture Romagnola srl

"A riprova di quanto detto possiamo ricordare decine e decine di episodi che vedono coinvolti poliziotti, vittime della strategia di difesa dei delinquenti: trasformare l’operatore di polizia in imputato come passaporto per l’immunità - evidenziano dal Sap -. Sarebbe tutto più semplice se i fatti fossero filmati e da qui l’idea della spy pen come strumento di verità e giustizia. Ma non finisce qui, il nostro progetto va oltre, l’attuale campagna ha anche lo spirito della provocazione: vogliamo infatti che l’Amministrazione stessa in futuro doti ogni operatore di mini videocamere, installi nelle autovetture “cam car” e metta la video sorveglianza nelle celle di sicurezza, fissando modalità operative e regole d’ingaggio".

"In alcuni Dipartimenti americani questi congegni si usano da tempo, con risultati sorprendenti: sono scese dell’80 % le denunce dei cittadini verso le forze dell’ordine, e dall’altra parte, l’uso della forza è calato del 60%", concludono. I poliziotti aderenti al sindacato torneranno in piazza Saffi sabato mattina per continuare a chiedere ai cittadini forlivesi un supporto e per renderli partecipi della propria sicurezza. Chi volesse dare un sostegno, potrà fare un versamento sul conto corrente postale "C/C 1016668459", intestato a "SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA PROV.LE FORLI CESENA”, con causale “VERITA’ E GIUSTIZIA”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Spy pen" per la Polizia: il sindacato autonomo chiede aiuto ai cittadini

ForlìToday è in caricamento