Spaccia marijuana ad uno studente: la Squadra Mobile stana un pusher

Tutto ha avuto inizio quando gli agenti hanno controllato in viale Spazzoli uno studente 18enne di nazionalità moldava mentre usciva da un’area condominiale

Il materiale sequestrato

Aveva appena ceduto 15 grammi di marijuana ad uno dei suoi clienti. Un forlivese di 35 anni, già noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici, è stato arrestato lunedì pomeriggio dagli agenti della Squadra Mobile di Forlì con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La perquisizione domiciliare ha permesso agli investigatori di sequestrare altri due sacchetti, all'interno dei quali vi erano 45 grammi della stessa sostanza, occultati nel garage.

Tutto ha avuto inizio quando gli agenti hanno controllato in viale Spazzoli uno studente 18enne di nazionalità moldava mentre usciva da un’area condominiale. Agli agenti ha consegnato spontaneamente un involucro con 15 grammi di marijuana che aveva appena acquistato all’esterno dell’immobile, da una persona italiana di cui conosceva solo il nome di battesimo. Gli immediati approfondimenti hanno pmersso di individuare il soggetto (già noto per esser stato peraltro arrestato nel 2005 proprio dal personale Antidroga della Squadra Mobile con un etto di hashish in zona stazione ferroviaria), domiciliato in un appartamento di quello stabile.

Sorpreso fuori dall'abitazione si è proceduto alla perquisizione, conclusasi positivamente: nel garage sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori di sacchetti contenenti 45 grammi sempre la stessa sostanza stupefacente, nonché la bilancia di precisione utilizzata per confezionare il “materiale”. Sequestrati anche 80 euro ritenuti il provento dell’attività di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giudice Massimo De Paoli ha convalidato l'arresto (pubblico ministero Michela Guidi), disponendo l’obbligo di non allontanarsi dal comune di Forlì e la permanenza domiciliare dalle 20 alle 7, in attesa del dibattimento che si svolgerà il 22 gennaio come da termini a difesa richiesti. L’operazione si inserisce nell’ambito dell’attività svolta dalla Squadra Mobile di contrasto alla criminalità diffusa, che ha visto impegnate sin dal tramonto di lunedì pattuglie con “auto civetta ed in abiti civili”, oltre alle più visibili Volanti per servizi di controllo e vigilanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

Torna su
ForlìToday è in caricamento