menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stalking nei confronti del primario, torna in libertà la dirigente Ausl

Il giudice per le indagini preliminari, infatti, ha accolto la richiesta che era stata immediatamente avanzata dall'avvocato d'ufficio e ha annullato gli arresti domiciliari per la donna accusata di stalking

La dirigente dell’Ausl torna in libertà. Il giudice per le indagini preliminari, infatti, ha accolto la richiesta che era stata immediatamente avanzata dall’avvocato d’ufficio e ha annullato gli arresti domiciliari per la donna accusata di stalking. A darne notizia è l’avvocato a cui è stato affidato il caso, il noto penalista forlivese Marco Martines (subentrato al collega Fabio Landi).

“Con ordinanza odierna, accogliendo l’istanza avanzata dal precedente difensore avvocato Fabio Landi – scrive Martines -, ha ordinato l’immediata liberazione della donna ed ha allo stesso tempo imposto la misura del divieto di avvicinamento e di comunicazione con le persone querelanti e con i loro familiari”.


L’avvocato Martines precisa anche che l’ordinanza del Gip “non impedisce all’indagata di recarsi presso il luogo ove esercita la propria attività lavorativa”. A questo proposito, l’Ausl di Forlì aveva fatto sapere proprio ieri di aver sospeso dall’incarico la dirigente con conseguente dimezzamento dello stipendio, sulla base di quando previsto dal contratto nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento