menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si accanisce contro l'auto dell'ex: arrestato per stalking

Accecato da un raptus di follia, si è accanito contro la "Nissan Micra" dell'ex, mandandole in frantumi il finestrino lato guidatore. Un camionista forlivese di 39 anni è stato arrestato domenica sera dai Carabinieri

Accecato da un raptus di follia, si è accanito contro la "Nissan Micra" dell'ex, mandandole in frantumi il finestrino lato guidatore. Un camionista forlivese di 39 anni è stato arrestato domenica sera dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì con l'accusa di stalking. Il pubblico ministero Filippo Santangelo aveva chiesto per l'uomo la custodia cautelare in carcere, mentre il giudice Massimo De Paoli ha concesso i domiciliari.

 

Tutto ha avuto inizio intorno alle 20, quando al centralino del 112 è giunta la richiesta d'intervento da parte di una quindicenne che affermava che un uomo stava prendendo a pugni il finestrino anteriore dell'auto sulla quale si trovava a bordo insieme alle madre, una venezuelana di 42 anni. All'arrivo della pattuglia, l'aggressore si era già allontanato. La donna ha chiarito ai militari che ad agire era stato il suo ex, con il quale aveva rotto i legami nel giugno del 2010 dopo una relazione durata circa due anni.

 

La 42enne ha spiegato ai militari che l'uomo non aveva accettato la fine della storia, cominciando a perseguitarla. Più volte la donna l'ha denunciato per minacce, lesioni, violazioni di domicilio e violenza privata. Lo scorso febbraio il gip Giovanni Trerè, su richiesta del pm Santangelo, aveva disposto al 39enne il divieto di avvicinarsi all'abitazione e ai luoghi frequentati dall'ex. Domenica ha però violato il provvedimento, seguendo la donna al mare a Lido di Classe dove si era recata con la figlia.

 

Sentendosi pedinate, le due si sono allontanate. Ma sono state raggiunte a Forlì in via Della Rocca, all'altezza dell'incrocio con via Oreste Regnoli. Il 39enne, al volante di una "Bmw", ha bloccato la "Micra" tagliandole la strada; poi è sceso dall'auto e ha cominciato a dare in escandescenza, colpendo a pugni il finestrino della vettura dell'ex. Il tutto sono l'occhio incredulo di un passante, successivamente ascoltato dai Carabinieri.

 

I militari hanno chiesto alla vittima il numero di cellulare dell'aggressore, convocandolo in caserma. Davanti ai Carabinieri il forlivese ha ammesso tutto. Inevitabile a quel punto l'arresto in flagranza di reato per stalking. Ora si trova agli arresti domiciliari a disposizione della magistratura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento