Un palo di 30 metri con sei antenne: Wind presenta un'istanza per una nuova stazione per telefonia mobile

I documenti del progetto resteranno depositati per la durata di 30 giorni interi al Servizio Ambiente e Protezione Civile-Unità Ambiente

E' stata depositata al Servizio Ambiente e Protezione Civile del Comune di Forlì un'istanza per la realizzazione di una nuova stazione radio base per la telefonia mobile "Wind Tre" in un fondo agricolo in via Placucci, 18, a San Martino in Strada. Questa la relazione tecnica fornita da Wind Tre: "Le opere necessarie alla realizzazione della stazione radio base consistono nel montaggio di un palo poligonale in acciaio di altezza pari a 30 metri con pedana di riposo e un pennone di 4 metri che sosterrà il sistema radiante dell’installazione, caratterizzata da sei antenne, cinque parabole e sei moduli radio fissati sul fusto del palo subito sotto la pedana di riposo".

"Gli apparati ed i relativi quadri elettrici di progetto - viene illustrato - verranno tutti installati nei pressi del palo; l’area del sito di proprietà verrà delimitata da apposita recinzione e l’ingresso sarà limitato ai soli addetti tramite il cancello pedonale. L’accesso alle antenne avverrà tramite la scala Soll agganciata al palo porta antenne. Il nuovo sistema radiante sarà composto da tre settori; ogni singolo settore sarà costituito da due antenne fissate al palo tramite carpenteria a Y. Inoltre saranno installate cinque parabole tramite apposita carpenteria metallica".

"Per il funzionamento dell’impianto è previsto il posizionamento di apparati di ricetrasmissione del segnale all’interno di armadi, all’interno della recinzione alla base del palo - viene spiegato -. Il collegamento tra il  sistema radiante (antenne/parabole) e gli  apparati di ricetrasmissione avverrà tramite cavi coassiali. Tali cavi saranno alloggiati su nuova rastrelliera metallica esternamente al palo su appositi morsetti fissa cavo ed apposite staffe per poi proseguire su canala a terra fino agli apparati. Per quanto riguarda la normativa vigente in materia di portatori di handicap occorre precisare che la stazione non può essere soggetta a manutenzione o ad altra forma di intervento da parte di personale con ridotte capacità motorie".

I documenti del progetto resteranno depositati per la durata di 30 giorni interi al Servizio Ambiente e Protezione Civile-Unità Ambiente (Via Delle Torri 13, telefono 0543-712569). "I titolari di interessi pubblici o privati, nonché i portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati  possono rivolgersi al Servizio Ambiente e Protezione Civile per richiedere ulteriori informazioni, o per prendere visione del materiale depositato o per presentare eventuali osservazioni, tassativamente entro il termine di 30 giorni decorrenti dal deposito, ossia entro e non oltre il 30 marzo", viene specificato.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento