L'alt arriva all'ultimo: stop alle motoseghe in corso Diaz

Progetto bloccato in extremis. L'assessore comunale al Verde Alberto Bellini in serata di lunedì ha comunicato che il responsabile del procedimento di valorizzazione di corso Diaz ha deciso di sospendere gli interventi

Progetto bloccato in extremis. L'assessore comunale al Verde Alberto Bellini in serata di lunedì ha comunicato che il responsabile del procedimento di valorizzazione di corso Diaz ha deciso di sospendere gli interventi previsti per martedì 6 agosto 2013, al fine di verificare il progetto anche attraverso nuovi confronti pubblici con le associazioni ambientaliste e i rappresentanti dei cittadini.

“L'obiettivo del progetto è e rimane la valorizzazione del centro storico e della qualità ambientale, quindi la partecipazione e la condivisione di tutti gli aspetti sono prioritari”, spiega l'assessore. In verità, l'assessore aveva già ottenuto il benestare del Wwf, che condivideva i tagli. Non così per i Verdi che per martedì mattina ha annunciato che “molti cittadini ci chiedono di fermare il progetto devastatore. Noi non possiamo che manifestare il nostro dissenso per smuovere le autorità dal loro immobilismo e tentare di cambiare questa politica degli abbattimenti generalizzati”. I Verdi proponevano una manifestazione di protesta alle ore 7,30 di martedì 6 agosto, in corso Armando Diaz, dove era previsto si apra il nuovo cantiere della motosega.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

Torna su
ForlìToday è in caricamento