rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Troppi straordinari per gli autisti di For.B, Alea: "Già cambiati i turni di raccolta per migliorare l'organizzazione del lavoro"

Il cambiamento è indirizzato anche alla risoluzione del problema dell'eccessivo ricorso agli straordinari per gli autisti della cooperativa For.B

“Alea ha già apportato importanti modifiche all’organizzazione della raccolta porta a porta dei rifiuti, con un’ulteriore suddivisione delle zone di raccolta nella cintura urbana di Forlì: qui da gennaio 2023 sono infatti attivi 4 diversi calendari di raccolta per le zone A, B, C e D, con una differenziazione delle giornate di conferimento della plastica/lattine e una conseguente riduzione dell’impegno lavorativo per la raccolta in ogni singola zona”: lo spiega in una nota l'azienda pubblica per la raccolta dei rifiuti urbani.

Il cambiamento è indirizzato anche alla risoluzione del problema dell'eccessivo ricorso agli straordinari per gli autisti della cooperativa For.B, che opera in appalto per Alea proprio per la raccolta della plastica. For.B è stata sanzionata dall'ispettorato del lavoro con una multa per i turni di lavoro eccessivamente lunghi per alcuni autisti, allungati anche dalla necessità di dover scaricare il materiale raccolto ad Argenta, a circa 80 chilometri da Forlì, dove si trova il centro per il conferimento della plastica. Questo aumenta i tempi di viaggio. A ribadire la questione è stato l'attivista cesenate Davide Fabbri.

Alea ricorda che “la gestione organizzativa del servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti, inclusi il numero di operatori e di mezzi impiegati per il suo corretto svolgimento, è decisa autonomamente dall’azienda terzista incaricata del servizio. Alea Ambiente, tuttavia, avendo già registrato le difficoltà del terzista nello svolgimento dell’operato in tempistiche consone ai turni di lavoro,  ha già apportato importanti modifiche all’organizzazione della raccolta porta a porta dei rifiuti”.

For.B spiegava da parte sua che il centro di raccolta ad Argenta era stato indicato dalla stessa Alea e non era una scelta della stessa cooperativa. Tuttavia a rendere ancora più rigida questa destinazione disagevole per gli operatori della cooperativa sociale è il fatto “gli impianti di destinazione delle frazioni riciclabili raccolte vengono indicati ad Alea Ambiente dai Consorzi di filiera – continua la nota -; nel caso specifico della plastica/lattine, il conferimento nel sito di Argenta (Ferrara) è stato individuato da Corepla come impianto più vicino alla società, tra i Centri di Selezione Secondaria in regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi straordinari per gli autisti di For.B, Alea: "Già cambiati i turni di raccolta per migliorare l'organizzazione del lavoro"

ForlìToday è in caricamento