Stress e problemi irrisolti, la Uil promuove un questionario tra i dipendenti dell'Ausl Romagna

"Un’indagine che ha lo scopo di identificare e monitorare la situazione e i disagi derivanti dallo squilibrio esistente tra le richieste dell’ambiente lavorativo rispetto alle capacità individuali per fronteggiare tali richieste"

I sindacati Uil Fpl di Cesena, di Forlì, di Ravenna e di Rimini promuovono un questionario per la valutazione sullo stress da lavoro correlato, per quanto riguarda i lavoratori dipendenti dell'Ausl Romagna. Potrà essere compilato attraverso smartphone, pc, tablet collegandosi direttamente ad uno specifico link che verrà divulgato dai delegati e dai funzionari della Uil Fpl di Cesena, Forlì, Ravenna, Rimini, su tutto il territorio romagnolo, ai dipendenti dell’Ausl Romagna. In alternativa, su richiesta delle lavoratrici e dei lavoratori, si potrà ricevere il formato cartaceo o pdf.

"Dopo anni di gestione manageriale al quanto discutibili, spesso oggetto di inevitabili e dure critiche, che hanno influito sulla vita lavorativa del personale dipendente e a seguito degli ultimi mesi trascorsi all’insegna di una crisi epidemiologica che ha minato la serenità delle lavoratrici e dei lavoratori del settore, la Uil Fpl dà il via ad un questionario conoscitivo sulla percezione del benessere organizzativo derivante dallo stress da lavoro correlato tra i dipendenti dell’Ausl della Romagna - informano dal sindacato -. Un’indagine che ha lo scopo di identificare e monitorare la situazione e i disagi derivanti dallo squilibrio esistente tra le richieste dell’ambiente lavorativo rispetto alle capacità individuali per fronteggiare tali richieste; ma anche per fornire strumenti utili per la valutazione e l’adozione di adeguate misure preventive o correttive". 

"Ferie, straordinari, salti riposo, turni di lavoro, dotazioni organiche, strumenti per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, part-time, smart-working, strumenti e attrezzature sono solo alcuni dei temi trattati nell’ottica di un percorso propositivo che vedrà la Uil Fpl avanzare proposte migliorative in quei contesti che dovessero manifestare maggiore criticità - proseguono dal sindacato -. Da sempre vicino alle lavoratrici e ai lavoratori, la Uil Fpl, che non ha mai smesso di ascoltare la voce di chi eroga servizi essenziali ai cittadini, vuole attraverso tale strumento dare maggiore evidenza rispetto a quanto quotidianamente affrontato dalle migliaia di donne e di uomini al servizio della collettività e che da tempo chiedono un cambio di passo rispetto alle gestione e all’organizzazione dei servizi aziendali che auspichiamo tuttavia possa, con la nuova direzione generale, avere un diverso approccio alle esigenze del personale dipendente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento