Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

La sua passione è capire il funzionamento del cervello, andrà alle Olimpiadi delle Neuroscienze

Frequenta la 4G del liceo scientifico Calboli di Forlì e, dopo aver superato le selezioni della sua scuola, ha vinto anche quelle regionali

Ha 17 anni, una media del 9 abbondante al liceo scientifico e tra le sue passioni c'è capire il funzionamento del cervello. Sofia Zaccarini, una ragazza carina e simpatica che, oltre ai libri, ama divertirsi con gli amici, lunedì 9 maggio rappresenterà l'Emilia Romagna alle Olimpiadi delle Neuroscienze a Napoli. Frequenta la 4 G del liceo scientifico Calboli di Forlì e, dopo aver superato le selezioni della sua scuola, ha vinto anche quelle regionali, assicurandosi un posto per la finale in Italia. Dalla gara che si svolgerà a Napoli, poi, uscirà un vincitore che andrà a Parigi dove sono previsti quattro giorni di conferenze neuroscientifiche con un rappresentante per ogni Paese del mondo.

Grande soddisfazione per Sofia che ammette di aver scoperto la passione per le neuroscienze grazie alla sua professoressa Lisa Ricci che insegna Scienze al Calboli. "Mi sono sempre interessata al corpo umano e a volte ho pensato di fare la dottoressa da grande ma non è una passione che coltivo fin da piccola - spiega Sofia - è un interesse che ho sviluppato nel tempo. La prof ci ha parlato di queste Olimpiadi e io, da sola, per mio interesse personale, sono andata a vedere sul sito il materiale e piano piano mi ha conquistato. Sapere cosa accade nel nostro cervello mi piace molto".

Che tipo di prove hai superato? "Sono state prove con tavole anatomiche mute, dove bisognava indicare i nomi delle parti del cervello, poi delle domande con vero e falso e in ultimo una prova dove venivano forniti dei sintomi e dovevamo indicare la malattia associata - racconta Sofia - A Bologna, invece, abbiamo fatto una prova con cruciverba e altre prove simili. Alla fine il commissario ha corretto le prove e ai primi cinque ha fatto un'ulteriore prova con 10 domande dirette. Al termine ha corretto le domande e proclamato il vincitore. La tensione era abbastanza alta".

Sei preoccupata per Napoli? "Beh, sarà una prova ancora più difficile - conclude Sofia, che lunedì mattina partirà per Napoli accompagnata dalla dirigente del liceo, Susi Olivetti - Oltre alle domande sulle neuroscienze che saranno sempre più approfondite ci sarà una parte anche in inglese. Il livello sarà molto alto, speriamo bene"  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sua passione è capire il funzionamento del cervello, andrà alle Olimpiadi delle Neuroscienze
ForlìToday è in caricamento