rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Scuola

Studenti del Classico sul palcoscenico: concluso al Tiffany il laboratorio teatrale in lingua spagnola

Molto sentita e numerosa la partecipazione allo spettacolo da parte delle famiglie e dell’intera comunità scolastica, che hanno vissuto la serata teatrale come un vero e proprio evento artistico

Giovedì, al Teatro Tiffany di Forlì, si è tenuto "Helena: una voz clásica" con tono moderno, spettacolo conclusivo del progetto d’Istituto 2022 - 2023 “Haz oír tu voz”, laboratorio teatrale extracurriculare in lingua spagnola, che ha visto protagonisti ventitré studenti del Liceo Classico "Morgagni". Il progetto, riservato agli studenti degli indirizzi Linguistico ed Economico Sociale dal secondo al quinto anno, ha avuto come obiettivo lo sviluppo delle capacità prosodiche, fonetiche ed espressive della lingua spagnola, con un focus specifico sul public speaking e sulle soft skill, competenze sempre più richieste nel mondo del lavoro.

Il laboratorio è stato condotto dalla docente esterna Ivonne Grimaldi che ha curato la progettazione esecutiva dell’attività, in collaborazione con la coordinatrice del progetto, professoressa Giulia Bragaglia, e la collaborazione delle docenti Pamela Gianfelice e Claudia Pastorelli. Partner del progetto il Centro di Studi Trasversali sul Teatro e Interculturalità (Trateà) del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione dell’Università di Bologna, con la partecipazione della professoressa M. Isabel Fernández García e di Gregorio De Gregoris.

Grazie alle innovative strategie didattiche adottate lungo tutto il percorso laboratoriale (13 incontri a cadenza settimanale di 2 ore ciascuno), gli alunni e le alunne hanno potuto sperimentare l’intima relazione che esiste tra il corpo, la voce e il movimento, trascinati in un viaggio di esplorazione interna, alla scoperta delle proprie qualità espressive e della propria immaginazione. L’idea di mettere in scena in chiave moderna il mito di Elena nasce dalla sollecitazione offerta dal testo teatrale Helena di Isabel Ramos Serna che, basandosi sui testi di Omero, Euripide, Stesicoro, B. Vallejo, J. Giraudoux e G. Seferis, (ri)costruisce le varie componenti del mito con un linguaggio accessibile ai giovani attori.

"Questo testo -  sottolinea Grimaldi - per i temi trattati (l’inutilità della guerra, il valore simbolico del simulacro, l’eterno femminino), si configura come un prezioso strumento formativo, e interdisciplinare, con potenzialità educative straordinarie, perché costituisce un invito alla riflessione, recupera spazi di autonomia, di pensiero critico, così preziosi per le giovani generazioni".Bragaglia, dal canto suo, pone in evidenza "l’impegno profuso dai giovani attori, la crescita costante del ritmo di apprendimento e delle competenze di collaborazione". Molto sentita e numerosa la partecipazione allo spettacolo da parte delle famiglie e dell’intera comunità scolastica, che hanno vissuto la serata teatrale come un vero e proprio evento artistico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti del Classico sul palcoscenico: concluso al Tiffany il laboratorio teatrale in lingua spagnola

ForlìToday è in caricamento