Studenti e volontari raccontano l’esperienza di Intercultura

Il percorso di formazione dall’associazione segue passo passo i ragazzi e consente loro di vivere una straordinaria esperienza di crescita i cui benefici umani e professionali durano per tutta la vita

Un bando per vivere e studiare all’estero con Intercultura. Saranno alcuni ex-partecipanti, ora volontari del Centro locale di Forlì e Cesena, a dar vita ad alcuni incontri per raccontare la loro esperienza e fornire tutte le informazioni utili per iscriversi al nuovo bando di concorso di Intercultura (www.intercultura.it), in scadenza il 10 novembre. Nel corso di questi appuntamenti i volontari presenteranno i programmi per vivere e studiare all’estero nell’anno scolastico 2018-2019, illustreranno tutte le novità sulle destinazioni, parleranno di borse di studio e ospitalità in famiglia e risponderanno alle domande di studenti, genitori e professori interessati al progetto educativo di Intercultura. Gli incontri si terranno a Forlì martedì 17 ottobre alle 20.30 nella Fabbrica Delle Candele (Piazzetta Corbizzi 9/30) e giovedì 26 ottobre alle 17 al Liceo Classico G.B. Morgagni (viale Roma 1/3). Per maggiori informazioni contattare i volontari all’indirizzo centrolocalefc@gmail.com.

Attualmente sono 17 gli adolescenti della provincia di Forlì-Cesena che sono partiti per trascorrere un periodo all’estero con Intercultura, divisi fra Stati Uniti, Honduras, India, Belgio, Ungheria, Bolivia, Repubblica Dominicana e Germania. Negli ultimi anni gli scambi internazionali di studenti sono diventati una pratica diffusa: nel 2016 sono stati stimati 7.400 studenti all’estero per almeno per 3 mesi ì (fonte:wwwscuoleinternazionali.org), con un incremento del +111% dal 2009. I motivi? Diventare cittadini del mondo, costruire un pacchetto di conoscenze e competenze da spendere in un mercato del lavoro sempre più globalizzato, innalzare le proprie soft skill di tipo relazionale, comunicativo e organizzativo. Sono queste le esigenze sempre più pressanti degli studenti di oggi, a cui Intercultura offre una risposta concreta, attraverso i suoi programmi scolastici all’estero in 65 Paesi di tutto il mondo. Il percorso di formazione dall’associazione segue passo passo i ragazzi e consente loro di vivere una straordinaria esperienza di crescita i cui benefici umani e professionali durano per tutta la vita, come possono testimoniare le storie di successo degli astronauti Luca Parmitano e Samantha Cristoforetti e di imprenditori e manager come Diego Piacentini, Luca Barilla, Franco Bernabé, Marco Balich.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento